warka-strong-birramoriamoci

Warka Strong Dwuslodowy

Warka Strong Dwuslodowy, birra polacca a bassa fermentazione. 6,5% abv la iscrivono alla categoria delle Strong Lager/Imperial Pils.

Si scrive Warka Strong, si legge Zywiec (Gruppo Heineken). Ebbene sì, perché il birrificio polacco Warka fa parte del gruppo birrario olandese – multinazionale, pardon – tristemente famoso per l’appiattimento organolettico delle birre prodotte. Warka, da quanto ho appreso, è il nome di una cittadina polacca in cui si esercita arte birraria dal lontano 1478.
Lattina da 50 cl, 6,5% abv.

Colore

La birra si presenta nel bicchiere di colore ambrato vivido e intenso, tendente quasi al rubino, con riflessi rame. Aspetto limpido, frizzantezza vivace.

Schiuma

Chapeau di schiuma di media altezza. Trama fine e compatta, aspetto morbido e cremoso, colore bianco albume. Discreta persistenza ma eccellente aderenza al bicchiere.

Aroma

L’inizio del percorso olfattivo rivela un’anima semplice e sincera, schietta, priva di fronzoli e ghirigori. Sto parlando di quella manifesta “semplicità” che ha reso famose le birre a bassa fermentazione, croce e delizia di ogni birraio. Pochi elementi, dunque, ma nella giusta posizione. In principio sono le delicate note maltate di crosta di pane, cereali e miele millefiori, biscotto al burro. Più defilate – e meno intense – le note fruttate di scorzetta d’arancia, lime e mandarino, con un accenno di albicocca sciroppata. Il finale non manca di evidenziare una fastidiosa presenza metallica, che per fortuna tende ad attenuarsi – fino a scomparire del tutto –  man mano che la birra si stempera. Prima di accomiatarsi giunge il saluto offerto da note di banana acerba, un’inusuale consistenza zuccherina/sciropposa che ricorda il milk shake/frappè alla frutta, e infine una piacevole speziatura a base di pepe rosa, zenzero e – soprattutto man mano che la birra è lasciata riposare – una crescente presenza etilica.

Gusto

Strong più di nome che di fatto, in bocca la Warka Strong è una birra molto – anche troppo – scorrevole, rivelandosi leggera e dal corpo sensibilmente watery. Inizio carezzevole, passaggio mediamente consistente, la birra arriva senza voli pindarici a un finale abbondantemente acquoso, con un retrogusto leggermente bruciacchiato che richiama il caramello e una leggerissima tostatura. Il gusto, al pari dell’aroma, si concentra sul fronte del malto, con note di pane, cereali, miele millefiori e suggestioni di camomilla, cui seguono note fruttate di polpa d’arancia e mandarino. La sensazione etilica emerge solo nel lungo retrogusto, senza eccessi, fornendo piuttosto consistenza a un corpo altrimenti troppo esile. Carbonatazione presente ma non eccessiva, corpo da medio a leggero. Attenzione: si lascia mandare giù dannatamente bene, col rischio di presentare un conto salato alla fine.

La Warka Strong Dwuslodowy è una birra poco emozionante. Naso ricco ma poco pulito. Al gusto è praticamente piatta. Pro: si beve facilmente, mascherando una gradazione alcolica importante. Contro: quello che c’è è come se non ci fosse. Fragranza? freschezza? intensità? Forget it!

  • Aspetto
  • Aroma
  • Gusto
2.9
Sending
User Review
0 (0 votes)
x

Check Also

wild-beer-yokai-sour-ale

Wild Beer Yokai Sour Ale Yuzu Umami

Wild Beer Yokai è una Sour Ale prodotta con alghe Kombu e Hijiki, Yuzu, sale ...