nelson sauvin luppolo nuova zelanda

Varietà di luppolo: il vinoso Nelson Sauvin

Il luppolo Nelson Sauvin si ispira al vitigno Sauvignon e alle sue uve bianche.

Nelson Sauvin è uno dei luppoli più modaioli della nuova ondata di birra artigianale. Il suo nome suona incredibilmente simile al vitigno Sauvignon (Francia, Bordeaux). Non è un caso: varietà di luppolo e di uva condividono lo stesso profilo organolettico. E’ il classico profilo dei luppoli del Pacifico, con spiccati sentori di uva spina e uva bianca. Secondo alcuni dal naso e palato più allenato il suo apporto non si ferma qui ma si estende al fruttato di origine tropicale (passion fruit, pompelmo e mandarino).

Il Nelson Sauvin è la quintessenza dei luppoli della Nuova Zelanda.

E’ il luppolo neozelandese per antonomasia. E’ il luppolo neozelandese per antonomasia. E’ figlio delle ricerche condotte a partire dal 1980 dalla Plant & Food Research, culminate nel 2000 col rilascio di questa nuova varietà. Si tratta di un luppolo triploide, ibrido nato dall’incrocio tra la varietà neozelandese “Smoothcone” – a sua volta una varietà del Fuggle inglese – e una varietà maschile sempre neozelandese. E’ proprio grazie all’hype che ha creato attorno a sé che oggi la Nuova Zelanda è una delle terre più forti per esportazione del verde cono.

Il Nelson Sauvin è un luppolo ambivalente: lavora bene sia da amaro che da aroma.

Ha dimensione media e forma allungata, ovale. Possiede un contenuto di alfa-acidi interessante (12/13%) ma soprattutto un’elevata percentuale di oli essenziali (1.1/1.5%). Nonostante sulla carta possa sembrare un luppolo poliedrico, il carattere deciso lo rende difficile da gestire. Il suo profilo organolettico è talmente intenso da essere considerato estremo da molti birrai. Ecco perché il suo impiego si limita a birre straluppolate di derivazione (più o meno) americana: APA, IPA e Pacific IPA. Sicuramente un impiego smodato è da evitare ma nelle giuste proporzioni è capace di svoltare completamente la birra in questione.

Non esistono mezze misure: lo si ama o lo si odia. E’ il triste destino di un luppolo dal carattere forte e deciso. Eppure è proprio grazie alla sua unicità che il Nelson Sauvin ha conquistato il cuore di tanti appassionati.

Conoscevi il luppolo Nelson Sauvin? ti piace il suo profilo organolettico?

x

Check Also

northern brewer luppolo pellegrino

Varietà di luppolo: il pellegrino Northern Brewer

Il luppolo Northern Brewer nasce in Inghilterra. Poi è partito per un pellegrinaggio, raggiungendo prima Belgio ...