varieta luppolo ekg east kent golding

Varietà di luppolo: il pupillo East Kent Golding

La famiglia Goldings è enorme ma il pupillo di casa rimane lui: East Kent Golding, per gli amici EKG.

EKG, acronimo di East Kent Golding, è un luppolo di origine inglese. A dire la verità è IL luppolo inglese. Molti potrebbero trovare scorretta tale affermazione ma ammetteranno che non c’è luppolo più rappresentativo in tutta Inghilterra. A sostenere la tesi è il fatto che l’EKG è l’unico luppolo inglese a godere di denominazione di origine. A dire la verità lo stesso appellativo EKG è una denominazione di origine e non una varietà di luppolo. Può fregiarsi di questo titolo solo il luppolo coltivato nella ristretta area delimitata a est dalla A249 (Sheerness road), a nord dalla M20 (tra l’incrocio numero 7 e Folkestone) e per la rimanente parte dalla costa.

I Goldings sono una caterva.

La famiglia Golding è enorme. Per riconoscerne i componenti in alcuni casi basta il nome: East Kent Golding, Eastwell Golding, Petham Golding, Canterbury Golding. Ma attenzione: Styrian Golding sembra un membro della famiglia e invece è una varietà del Fuggle. In altri casi la questione è più complessa, in quanto le varietà di EKG possiedono nomi di fantasia – famiglia coltivatrice o area di coltivazione: Cobb, Amos’s Early Bird, Mathon, Bramling. I mercanti di luppolo approfittano di questa confusione e piazzano lotti di English Golding o UK Golding facendo credere agli acquirenti che si tratti di East Kent Golding.

Oggi la famiglia Golding è ancora più grande!

Il grande interesse di pubblico e critica ha spinto molti coltivatori a cimentarsi nella produzione di nuove varietà, utilizzando il DNA dei Goldings come base. A oggi sono venuti fuori Bramling X, WGV (Whitbread Golding Variety) e Chinook (varietà americana derivata dal Petham Golding).

Un luppolo che cresce nel più bel “giardino d’Inghilterra”.

Il Kent è una regione del Sud-Est inglese. Si tratta di un’area lussureggiante conosciuta come il “Giardino d’Inghilterra”. In età vittoriana la coltivazione di luppolo era l’attività più prolifica della regione. Oggi si è drasticamente ridotta e assieme a lei le aree destinate alla coltivazione. Molti additano la colpa alle moderne tecniche di coltivazione, che consentono di concentrare la produzione in aree più piccole. Ma il progresso da solo non basta a giustificare il fenomeno. Evidentemente c’è stata anche una sensibile contrazione della domanda di East Kent Golding.

Le origini di un mito.

Nasce nel 1790, figlio delle ricerche condotte sinergicamente da Wye College e East Malling Research. A quei tempi vi era un luppolo chiamato Canterbury Whitebine. A coltivarlo era la famiglia Golding, la stessa che ne darà il nome. Lo stesso luppolo venne piantato in aree diverse. Quello coltivato nell’East Kent si dimostrò particolarmente eccezionale. Tutto merito del terreno gessoso soffiato dal vento freddo e foriero di sale. E’ talmente pregiato che secondo alcuni potrebbe essere considerato uno dei famosi luppoli nobili al pari delle varietà tedesche (Spalt, Hallertauer Mittelfrüh e Hersbrucker) e ceche (Saaz).

East Kent Golding è la quintessenza dei luppoli inglesi.

L’EKG viene descritto come una varietà di luppolo dal profilo citrico (arancia, limone, pompelmo) con sfumature floreali (lavanda) e speziate (miele, timo). Questo quando utilizzato nel pieno della sua giovinezza. Se invece lo si lascia stagionare tende ad assumere note di marmellata. Può essere aggiunto già a inizio bollitura ma se si vogliono preservare gli alti livelli di umulene (oltre il 40%) è preferibile utilizzarlo in un secondo momento. Ha invece una percentuale di alfa-acidi molto bassa (4.5-6.5%), ovvero infonde poca amarezza. Ecco perché nel tempo i birrai inglesi lo hanno quasi ritualmente legato al Fuggle (luppolo inglese da amaro).

Ha origini inglesi ma è coltivato in tutto il mondo.

I luppoli della famiglia Goldings sono coltivati anche in altri Paesi, in particolare negli Stati Uniti. Qui lo chiamano US Golding o Northwest Golding. Ma è bene chiarire che i Goldings americani sono perlopiù derivati da quelli dell’area di Canterbury, per cui non sono così pregiati come l’East Kent Golding. In passato l’EKG veniva coltivato anche in Canada presso le colonie inglesi. Al tempo si chiamava British Columbia Golding. Oggi non è più prodotto.

E’ un bel luppolo. Peccato che sia cagionevole.

L’EKG non è certo il luppolo più amato dai coltivatori, che con questa varietà si trovano a fronteggiare numerose difficoltà. Innanzitutto la dimensione dei coni: essendo enormi rendono il raccolto più arduo rispetto alle varietà compatte. La principale difficoltà, tuttavia, risiede nella suscettibilità del luppolo a diverse malattie (peronospora, Mosaic virus). Per fortuna compensa con una buona capacità di conservazione. Ma se proprio vogliamo dirla tutta la sua vera salvezza è stata l’amore dei birrai inglesi. Sono loro che, nonostante l’esplosione mondiale di varietà di super-luppoli, sono rimasti fedeli al suo profilo tradizionale.

L’East Kent Golding ha fatto la storia ma oggi l’interesse nei suoi confronti si è sensibilmente ridotto. Oggi non va più di moda ma rimane il fiore all’occhiello dei luppoli inglesi.

Conoscevi l’East Kent Golding? Ti piace?

Credits

x

Check Also

northern brewer luppolo pellegrino

Varietà di luppolo: il pellegrino Northern Brewer

Il luppolo Northern Brewer nasce in Inghilterra. Poi è partito per un pellegrinaggio, raggiungendo prima Belgio ...