styrian-golding-varietà-luppolo

Varietà di luppolo: Styrian Golding, il sopravvissuto

Lo sloveno Styrian Golding è un luppolo che affonda le radici nella terra, finanche nel sottobosco.

Lo Styrian Golding (anche noto come Savinjski Golding) è uno dei luppoli più falsi che l’essere umano abbia creato. Non esiste nome meno azzeccato: nonostante il titolo non possiede alcuna parentela con il Golding o East Kent Golding inglese. O quasi.

In realtà c’è un briciolo di verità nella sua origine inglese, perché nel suo DNA scorre la luppolina dell’inglese Fuggle, da cui è stato clonato.

Il luppolo che è sopravvissuto.

La storia dello Styrian Golding è come quella di Harry Potter: è il luppolo sopravvissuto. Erano gli anni ’30, non era ancora scoppiata la Seconda Guerra Mondiale ma la Germania aveva già i suoi grattacapi: il luppolo tedesco coltivato in Stiria, territorio situato dall’altra parte del fiume Savinja che separa Austria e Slovenia (ex Jugoslavia), veniva puntualmente affetto da malattie.

Per risolvere il problema i coltivatori di luppolo decidono di giocarsi il tutto per tutto, creando un innesto con una varietà di luppolo inglese. Il Fuggle appunto. Ha mostrato subito una resistenza notevole. Forte del suo sistema immunitario è riuscito a sopravvivere fino a oggi. Ed è diventato il luppolo che conosciamo, ovvero lo Styrian Golding. Viene coltivato con successo su ambo le sponde del fiume – qualcuno lo chiama anche Savinja Golding – ma la varietà slovena è la più comune.

Lo Styrian Golding è piccolo ma virtuoso.

E’ un luppolo di bassa statura, da qualunque punto di vista lo si guardi: alfa-acidi, coumulone, mircene. Per questo si classifica come luppolo da aroma – predilige le ultimi fasi della bollitura o addirittura l’aggiunta a freddo. Il DNA inglese è tradito dal suo profilo organolettico, che ricorda la domenica nel bosco a raccogliere funghi.

Profumi di resina di pino, muschio, sottobosco e sentori terrosi lo rendono straordinariamente simile al Fuggle,. Ma c’è chi giura di trovarlo leggermente più raffinato con sottili aromi di pepe bianco. Le sue birre predilette? Le Ale inglesi, un po’ tutte, e quelle belghe. Ma anche nelle basse fermentazioni chiare ha il suo perché.

Tra i principali esempi di birra con luppolo Styrian Golding:

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Check Also

mosaic-varietà-luppolo-birramoriamoci

Varietà di luppolo: l’enigmatico Mosaic

Il Mosaic è una varietà di luppolo imparentata al Simcoe ma ad alto rendimento. Laddove ...