troubadour-magma-triple-ipa-the-musketeers

Troubadour Magma Belgian Triple IPA

Troubadour Magma unisce la fedifraga dolcezza delle Tripel al pungente amaro delle IPA.

Nuovo appuntamento con “i moschettieri”, stavolta con questa Troubadour Magma. Mi riferisco al birrificio The Musketeers, incontrato in occasione della Troubadour Obscura. Prosegue dunque la coda lunga delle Belgian Dark Strong Ale, pur con qualche luppolo in più.

L’etichetta la definisce una Belgian Triple IPA, qualunque cosa significhi. Nel dubbio è lo stesso birrificio a fare chiarezza, precisando che si tratta di una “American Ale Pale americana addolcita con il fruttato di un Tripel belga”. Evidentemente Double IPA sarebbe risultato troppo riduttivo.

Una birra che a quanto pare è cambiata molto nel tempo, nella grafica e probabilmente anche nella ricetta. Chi l’ha assaggiata prima di me l’ha trovata interessante. E gli credo. Vediamo!

Bottiglia da 33 cl, 9% ABV, lotto 0304190516. Disponibile su Beerwulf.

Aspetto

Colore ambrato carico e luminoso, limpido, attraversato da venature aranciate. In testa indossa una poderosa schiuma a grana fine, super compatta, di colore e aspetto pannosi, praticamente immortale.

Aroma

Naso fedele alla descrizione, dominato dalla frutta, nella fattispecie in polpa a pasta arancione. Nettarine e confettura d’albicocche, cantalupo, polpa d’arancia dolce e un po’ di buccia, anche mandarino. Vaghi ricordi di un frappè alla banana. Cicciona e golosa come solo una Tripel sa essere. La fantomatica luppolatura di stampo americano si perde nella macedonia ma si rinviene nella base di malti caramello, con ricordi di toast e frollino. Poche spezie, parsimoniose: anice stellato, noce moscata, bacche di Timut. E qualche fiore, in particolare rosa, gelsomino e borragine, i suadenti profumi dell’alcol.

Gusto

Corpo pieno e carbonazione vivace, mouthfeel abbondante e avvolgente. L’alcol arriva subito, fenoli a più non posso e suggestioni di frutta e pasticceria secche (mandorla, Amaretto). Secca anche lei, che potrebbe mondare da qualsiasi grasso residuo. Poi, proprio sul punto di abbandonarsi a lei, arriva l’amaro graffiante. E qui sono dolori.

Un raro caso di personalità birraria doppia: Tripel al naso, Double IPA in bocca. Della Tripel rimane la voluttuosità tattile, che allude – e illude – alla dolcezza. In realtà nasconde un vibrante amaro dal carattere citrico (scorza d’arancia e pompelmo), che subentra a metà sorso e domina tutto il lungo retrogusto. L’alcol elimina eventuali impurità residue, annegandole in un bagno etilico, ricco di aromi (anice, noce moscata, cannella, chiodi di garofano).

Troubadour Magma: conclusioni

Uno stile in offerta: bevi 2 paghi 1. Aroma centrato, gusto da rivedere. A penalizzarla è l’alcol che affatica la bevuta, al punto da risultare pesante già dopo un paio di sorsi. Troubadour Magma puoi fare di meglio.

  • Aspetto
  • Aroma
  • Gusto
3.8
Sending
User Review
0 (0 votes)

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Check Also

calix-niger-birrificio-dei-castelli-chocolate-stout

Calix Niger Chocolate Stout Birrificio dei Castelli

Calix Niger del Birrificio dei Castelli è una birra di colore scuro, suadente come il ...