Signore e Signori, vi presento il birrificio Gladium!

é con enorme piacere, ed un pizzico di orgoglio per la mia terra (la Calabria), che a discapito di quanto attesti l’opinione pubblica, lancia continui segnali di forte capacità imprenditoriale. E se le difficoltà che i nuovi progetti devono affrontare, oltre quelle classiche di origine tecnica e/o finanziaria, comprendono i pregiudizi delle persone, allora è giusto levare un plauso a chi ha ancora il coraggio(esatto, il coraggio), di cimentarsi in queste lodevoli imprese: tanto di cappello!

Ma bando alle ciance: come da titolo, la birra che voglio indicarvi si chiama Gladium, la cui produzione è affidata al Birrificio Artigianale della Presila, Zagarise in provincia di Catanzaro(CZ).
Il neonato Birrificio Gladium può già vantare la produzione di due tipi di birra: una Bionda ed una Rossa. Si tratta in ambo i casi di birre in stile Ale, ad alta fermentazione (la temperatura di consumo consigliata è infatti abbastanza bassa, 8 gradi per la prima e dieci per la seconda), doppio malto.
La bionda è una Blonde Ale dalla gradazione alcolica non troppo forte, pari a 6,5%, mentre la rossa si configura tra le Dark Strong Ale, con una gradazione alcolica decisamente più forte, pari ad un 8%, chiaro sintomo di una bevanda il cui sapore si immagina decisamente più corposo.
Il principale elemento caratterizzante di questi due prodotti sta nella qualità delle materie prime inutilizzate: innanzitutto l’acqua, che come opportunamente sottolineato sul sito della brasseria, costituisce un elemento semplice ma contemporaneamente fondamentale (la bontà del Whiskey scozzese ne è la riprova). In questo caso stiamo parlando di un’attività produttiva sita in una delle zone più belle e incontaminate dell’intera Calabria, e la qualità delle acque impiegate è un valore aggiunto.
Il processo produttivo, poi, prevede in ambo i casi l’ottenimento di una bevanda che mantenga il più possibile inalterate le sue condizioni di naturalezza ed i suoi valori nutritivi. La birra artigianale non è filtrata nè pastorizzata, inoltre il processo di fermentazione è svolto succevvisamente in bottiglia, attraverso rifermentazione.

Ad oggi, ho avuto il piacere di provare solo la Bionda, nei confronti della quale, ad un primo assaggio, mi esprimo con parere assolutamente favorevole: birra decisamente godibile nonostante la gradazione alcolica media, e soprattutto un sapore fresco, carico di note di luppolo.
Spero al più presto di realizzarne una recensione, nel frattempo invito tutti a visitare il website di questa nuova, bellissima realtà.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Check Also

birra-trappista-americana-spencer

Birra Spencer: tu vuo fa il trappista americano

Birra Spencer non è la solita birra trappista. E’ la prima in stile IPA e ...