birrificio-indipendente-elav-birramoriamoci

Settimana della Birra Artigianale: Birrificio Elav

La mia Settimana della Birra Artigianale comincia con la visita al Birrificio Indipendente Elav!

Inizia oggi la Settimana della Birra Artigianale, evento di portata nazionale dedicato alla bevanda più socializzante del pianeta, occasione d’incontro per tutti gli appassionati di vecchia data, ma anche per i “nuovi arrivati”. Sul sito internet il calendario con eventi, occasioni e promozioni che, a partire da oggi Lunedì 3, si protrarranno lungo tutto lo stivale fino a Domenica 9. Quest’anno, per celebrarla degnamente, carichissimo di materiale narrativo raccolto nella settimana precedente, ho deciso di raccontarvi la MIA personalissima Settimana della Birra Artigianale. Per cinque giorni, vi racconterò la mia recente esperienza con la birra artigianale lombarda, alla quale sono in qualche modo sopravvissuto. Non poteva essere altrimenti: dovevo raccontarvi tutto quello che ho visto, mangiato, e soprattutto…bevuto!

Bergamo e provincia, Brescia, hanno rappresentato nello scorso (lungo) week end il mio primo, entusiastico, incontro con l’ambiente birrario settentrionale. Al rientro a Catanzaro, invece, subito alle prese con gli ultimi dettagli organizzativi del primo Corso di Avvicinamento alla Birra della città, che posso già anticipare aver suscitato grande interesse e positivi riscontri. Ma andiamo per ordine, iniziando a parlare della mia vacanza, focalizzandomi prima su quanto visto, poi bevuto, infine mangiato. Let’s go!

settimana-della-birra-artigianale-osteria-della-birra-elav-birramoriamociViaggio aereo e arrivo in tarda serata, mezzanotte passata per la precisione, complice un fastidioso ritardo. Doveroso menzionare l’artefice che ha reso possibile questa mia incredibile esperienza, il carissimo amico Lorenzo, che oltre all’ospitalità, si è anche prodigato nello scarrozzarmi in ogni dove, macinando in pochi giorni centinaia di chilometri. La prima destinazione è l’Osteria della Birra, locale del Birrificio Indipendente Elav presso Bergamo. Dimensioni modeste, ambiente caldo e accogliente,  una buona selezione di birre in bottiglia, nazionali e internazionali, ed una consistente tap list, dedicata esclusivamente alle birre del birrificio. L’ora è tarda, non abbiamo che un’ora per ordinare un paio di birre e fare la conoscenza di Stefano, l’insospettabile amico da bancone. Prosit a te!

L’indomani, Venerdì, è il giorno del delirio. Sono, anzi siamo, sopravvissuti per miracolo. Credo di non aver mai bevuto tanto in vita mia, ma questa è la conferma della bontà della birra artigianale: avrò perso il conto, eppure ero lucido come non mai. Euforia? Può darsi! 😀 Ci si imbarca a mezzodì alla volta del Clock Tower, il pub gestito dai ragazzi di Elav, questa volta a Treviglio. Ad accoglierci Maria, una ragazza che splendida è dire poco. La chiacchierata è piacevole, tanto da farci dimenticare che il menù è sul tavolo ad aspettarci da un bel po’. Poco male: ero affamato anche di informazioni. Si parla tanto di tutto, ma soprattutto di Elav. Ed allora che si fa? Finito di pranzare, via alla volta del birrificio!

Epocale l’incontro, lungo la strada, con lo stabilimento dell’Heineken. Ho visto gente levare il braccio fuori dallabirrificio-indipendente-elav-birramoriamoci macchina per fargli gestacci contro…che risate. Arriviamo al Birrificio. Avete presente lo scozzese BrewDog? Stessa identica impressione! Clima molto “alternativo”: la struttura possiede due capannoni adiacenti, uno dedicato alla produzione e l’altro al magazzino, l’impianto (3hl, fermentatori da 20hl) lavora a cotta continua, a ritmo di fabbrica praticamente, incessantemente, per soddisfare una domanda da circa 5 cotte al giorno, le persone. Soprattutto il birraio, Antonio Terzi, riflette al meglio quest’impressione: barba lunga e arruffata, cappello ben saldo in testa, mani piantate in tasca e atteggiamento street (da vita da strada).

Iniziava così la mia prima settimana della birra artigianale. E non avevo la più pallida idea di come sarebbe finita. Ma di una cosa ero certo: avrei bevuto, tanto.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Check Also

migliori-birrifici-americani-founders-brewing

Tra i migliori birrifici americani: Founders Brewing

La storia di oggi, dalle stalle alle stelle, è dedicata a uno dei migliori birrifici ...