schneider-weisse-tap-7-birramoriamoci

Schneider Weisse Tap 7 Unser Original

 Schneider Weisse Tap 7 è una scorta di pane liquido pronta da bere.

Schneider Weisse Tap 7 è una delle tante birre di frumento che hanno reso famoso il birrificio tedesco. Dopo la Tap 1 (bevuta esattamente un anno fa), è la volta della Tap 7. Lo stile è sempre quello delle Weizen.
Bottiglia da 50 cl, 5,4% abv.

Colore

Più che una Weizen, Dunkel Weizen è lo stile che le si addice: particolarissimo colore cola, tendente al brunastro, con riflessi a cavallo tra l’ambrato intenso ed il rosso rubino. Aspetto limpido, frizzantezza tenue ma continua.

Schiuma

Chapeau di schiuma imponente, come da manuale. La trama è fine e compatta, l’aspetto cremoso, il colore beige. Buona persistenza e aderenza al bicchiere.

Aroma

Al naso abbiamo la massima espressione dell’eleganza delle birre in stile weizen: ci accolgono calorosamente intense ed invitanti note morbide di malto e frutta, con la banana un gradino più in alto di tutto, adeguatamente affiancata dai chiodi di garofano, altro descrittore comune di questa tipologia di birre. Il risultato è sorprendente, ed ammetto di aver fatto fatica a restare concentrato sull’analisi olfattiva piuttosto che portare immediatamente la birra alla bocca, dove nel frattempo la gola freme di deglutire la liquidità generata da una spiccata salivazione. Ottima intensità, dunque, tangibile, quasi masticabile. Il fruttato offre anche polpa d’arancio, mandarino, marmellata d’albicocche, mentre sul fronte maltato è la crosta di pane a dominare, aprendo la strada a delicati sentori di miele millefiori, biscotto al burro, cereali e tanto, tanto frumento, con un livello di acidulità che non prevarica ma piuttosto equilibra la tendenza dolce.

Gusto

Dopo il sensazionale percorso olfattivo (che sono in qualche modo riuscito a costringermi a portare a termine!) non nascondo che per il gusto le aspettative erano molto alte. L’ingresso rivela un’abbondante anima watery, troppo eccessiva ed in contrasto con l’intensità e la fragranza anticipate dall’aroma. Segue un passaggio liscio e scorrevole, mentre il finale è piuttosto fiacco e deludente: la birra scorre rapidissima, praticamente schizza via in gola, lasciando di sé una traccia scarsa o nulla. Carbonazione decisa, corpo abbastanza leggero.

L’amaro è moderato ma di durata prolungata. Mancano le note luppolate. Al loro posto la presenza agrumata tipica dell’arancia, con una punta di lime. Frumento, mollica e crosta di pane, cereali, leggero caramello, ma anche tanto (troppo) watery, che penalizza l’intensità del gusto e la consistenza del corpo. Spazio poi ad un buon fruttato, agrumato, che offre un discreto livello di secchezza in bocca e di pulizia al palato.

Schneider Weisse Tap 7: conclusioni.

Le weizen non si prestano molto bene all’imbottigliamento. Schneider Weisse però è sinonimo di garanzia. Ed effettivamente la Tap 7 è una signora birra. L’aroma è qualcosa di sensazionale: annusala e avrai l’impressione di essere seduto in un biergarten in Germania! Peccato per la bassa intensità di gusto che l’avrebbe resa una bevuta memorabile.

  • Aspetto
  • Aroma
  • Gusto
3.6
Sending
User Review
0 (0 votes)

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Check Also

birra-bellazzi-anima-pils

Anima Pils Italian Pils Birra Bellazzi

Anima Pils è una Pilsner boema, resa moderna da un dry hopping di luppolo Celeia. ...