samuel adams boston lager

Samuel Adams Boston Lager

Boston Lager è la birra di bandiera dell’americano Samuel Adams.

Samuel Adams Boston Lager, una birra che sa di storia. Una storia che può assumere molti titoli, tra i quali però ne ho scelto uno in particolare: “dalle stelle alle stalle”. Questa storia inizia il lontano 1985, precisamente il giorno del Patriot’s Day (terzo lunedì di aprile, memoria della battaglia di Lexington, inizio della Rivoluzione Americana) quando Jim Koch, birraio del birrificio Samuel Adams, decise di produrre questa birra per la prima volta. La dedicò al bostoniano Samuel Adams, membro del gruppo rivoluzionario Sons of Liberty (‘Figli della Libertà),

Samuel Adams venne messa in piedi senza soldo bucato, nella cucina di casa.

Né lui né nessun altro avrebbe mai potuto immaginare che quello sarebbe stato l’inizio di un impero: Samuel Adams è oggi il più grande birrificio indipendente americano. Si parte col botto: in 6 settimane la Boston Lager si aggiudica l’oro al Great American Beer Festival (GABF). Diventerà presto una birra famosa, visto che nel 1993 entra alla Casa Bianca: il Presidente Clinton la vuole per la sua Inaugurazione Presidenziale. Da allora è un percorso in discesa. Oggi la Boston Lager è solo il fiore all’occhiello di un’ampia offerta che vanta 19 birre a produzione costante, numerose stagionali, occasionali e una più recente linea di birre barricate.

La ricetta di questa birra in stile Vienna, nonostante il suo importante passato, è semplice: malto 2 Row e luppoli “nobili” tedeschi Hallertau Mittelfruh e Tettnang Tettnanger.

Schiuma

Il bicchiere usato – ahimè – non è il più adatto. Difatti la resa della schiuma è penalizzata; grana fine e compatta, estremamente aderente e di colore beige.

Colore

Ambrato intenso con sfumature aranciate lucenti. Aspetto limpido.

Aroma

L’inizio del percorso aromatico è di rara bellezza. Una suggestiva rosa dei venti nella quale si incontrano profumi fruttati, speziati ed erbacei, con un eco di malti. In testa al gruppo c’è la frutta: buccia d’arancia amara, pesca a pasta gialla, ananas sciroppata. Subito dopo, quasi di pari passo, procedono le spezie: zenzero, coriandolo e cannella.E’ strano che una bassa fermentazione riesca a tirare fuori un bouquet aromatico così ricco. Eppure questa Boston Lager, pur senza esprimere chissà quale intensità, ci riesce. Un leggero erbaceo introduce lo strascico maltoso, che si diverte a spaziare tra pane, leggerissimo caramello, butterscotch, caramella mou e pasta frolla. Incredibile ma vera.

Gusto

In bocca è frizzante al punto giusto, pingue e morbidissima. Nonostante l’evidente dolcezza è una birra ben attenuata e dal finale asciutto. Il passaggio lascia intravedere un po’ di leggerezza alcolica (caramello liquido). Le prime note sono pungenti e leggermente aspre di chinotto, arancia e una punta di pompelmo rosa. Si percepisce una leggera freschezza luppolina prima di lasciare spazio ai malti: crosta di pane, caramello, leggero biscotto. Finale che recupera corpo, offrendo un goliardico  tour che parte dall’amaro fruttato dei luppoli e finisce con quello da tostature dei malti. Il tutto con sporadiche suggestioni quasi balsamiche. Retrolfatto che va verso il tostato, retrogusto che sa di pane spruzzato di succo d’arancia. A questo punto la domanda sorge spontanea: siamo sicuri che sia una bassa fermentazione? Magica.

Forse questa Samuel Adams Boston Lager nasconde qualcosa ma di certo è un bel bere. Mi sento di dire che si tratta di una birra ingiustamente snobbata.

Conoscevi il birrificio Samuel Adams? avevi già provato la Boston Lager? cosa ne pensi?

  • Aspetto
  • Aroma
  • Gusto
3.5
Sending
User Review
0 (0 votes)
x

Check Also

lervig-perler-for-svin-ipa

Lervig Perler for Svin New England IPA

Lervig Perler for Svin è una Juicy IPA dall’aspetto torbido e dall’aroma zeppo di luppoli. ...