rogue-7-hop-ipa

Rogue 7 Hop IPA American IPA

Rogue 7 Hop IPA è una birra ai 7 luppoli coltivati dalla fattoria del birrificio.

Prosegue l’assaggio di birre a marchio Rogue: dopo la Dead Guy Ale (Helles Bock) si cambia registro con la Rogue 7 Hop IPA. Come accennato nella precedente recensione si tratta di un birrificio-fattoria che coltiva molti degli ingredienti utilizzati in produzione: dai malti ai lieviti alle spezie, fino ad arrivare ai luppoli. E sono proprio i luppoli i protagonisti di questa Rogue 7 Hop IPA. Il numero 7 si riferisce alle 7 varietà coltivate nella Rogue Farm, nello stato dell’Oregon e nella regione Wigrich – quella con la più antica tradizione nella coltivazione di luppolo in Oregon. Le varietà interessate si chiamano: Liberty, Newport, Revolution, Rebel, Independent, Freedom e Alluvial.

Bottiglia da 35.5 cl, 7.77% ABV (giustamente!), lotto con TMC 03/2020.

Aspetto

Colore ambrato con riflessi aranciati, velato appena. Schiuma di media altezza, trama mista, aspetto pannoso e colore bianco albume, persistente e aderente.

Aroma

Al naso spiccano gli aromi citrici, in particolare l’arancia dolce (sia buccia che polpa). Fanno da sostegno gli immancabili malti caramello, che apportano note di arancia candita, pasta frolla, croissant, marmellata di arancia, leggero caramello. In chiusura ritorna l’erbaceo, stavolta passando attraverso il sottobosco (resina, pino, muschio). Una suggestione speziata e terrosa prima della dipartita, a cavallo tra il classico pepe e il più inusuale peperone.

Gusto

Corpo da medio a pieno, carbonazione medio/alta, sensazione tattile piena e avvolgente. Il percorso gustativo di questa Rogue 7 Hop IPA corre su binari paralleli, destinati a incontrarsi solo sulla lunga distanza. Da una parte i malti, abbondanti, caramellati, fanno da tappeto su cui poi sfileranno i luppoli. Sull’altro binario arrivano a tutta corsa i luppoli, introducendo un amaro mordace, estroverso, quasi arrogante se non fosse per l’attenta pulizia. Non solo agrumi (stavolta anche pompelmo e curaçao) ma anche resinono, erbaceo, terroso e speziato. C’è davvero tanto in questa birra, eppure mai una nota stonata. I 7 luppoli convivono in simbiosi, come un’orchestra che suona all’unisono. Secchezza da manuale e finale bello asciutto. Amaro ripulente e persistente nel duraturo retrogusto, dove intervengono anche le tostature dei malti richiamando l’idea della frutta secca acerba, come di nocciole verdi. Zero (e sottolineo zero) alcol percepito.

Rogue 7 Hop IPA: conclusioni.

Rogue 7 Hop IPA è una birra a tutto luppolo. 7 varietà convivono assieme e certamente si fanno sentire, ma il risultato è molto più pulito di quanto ci si potrebbe aspettare. Ne risulta una birra amara e moderatamente complessa che si farà apprezzare dalle teste di luppolo. Il tutto senza far apparire un filo di alcol, nonostante il livello da Double IPA. Il pelo nell’uovo? Pecca di intensità, cosa comprensibile per una birra con un viaggio transoceanico sulle spalle.

Hai assaggiato anche tu la Rogue 7 Hop IPA? Quali altre birre conosci del birrificio Rogue?

  • Aspetto
  • Aroma
  • Gusto
4
Sending
User Review
0 (0 votes)
x

Check Also

birra-rogue-marionberry-sour

Birra Rogue Marionberry Sour Ale

Marionberry Sour Ale utilizza l’omonima varietà di more americane coltivate da Birra Rogue. Dall’Italia voliamo ...