rochefort 8 belgian dark strong ale

Rochefort 8 Belgian Dark Strong Ale

Rochefort 8 venne prodotta per la prima volta nel 1954. Da allora è diventata una delle birre trappiste più famose al mondo.

Rochefort 8 è una delle tre etichette di birra prodotte dalla Abbazia di Rochefort, anche nota come Abbazia di Saint-Remy. La si trova in Belgio, nella regione delle Famenne, nell’omonima cittadina che pare risalire ai tempi dell’Impero Romano. Tralasciamo i dettagli monastici e andiamo al sodo: la birra. A Rochefort la birra viene prodotta dal lontano 1595. Vale lo stesso discorso di ogni birra trappista: la produzione birraria serve per dare ai monaci il sostentamento durante i periodi di digiuno. Evidentemente i monaci hanno tanta “fame” se per placarla devono produrre qualcosa come 35 milioni di hl l’anno.

Rochefort è una e trina.

La sala di produzione è tra le più belle di tutto il Belgio. La chiamano “la Cattedrale” per via delle sue immense dimensioni (30×8 metri) e le sue altissime vetrate. Al suo interno si trovano ancora i vecchi impianti del 1960. Una vera chicca: mentre nella maggior parte dei birrifici i tini sono di acciaio e rivestiti di rame – più gradevole alla vista – qui il rame è l’unico elemento presente.

Come anticipato sono tre le birre prodotte, tutte in stile Belgian Dark Strong Ale. Vengono prodotte secondo la “regola del due”: due malti, due luppoli, due zuccheri, due ceppi di lievito. L’unica differenza sta nella percentuale con cui questi ingredienti sono impiegati. Ricordare i loro nomi è facile: 6, 8 e 10. I numeri si riferiscono alla scala Baumè (misura della densità di una soluzione acquosa) e indicano vagamente la gradazione alcolica (rispettivamente 7.5, 9.2 e 11.3% abv). Ma i numeri rappresentano anche le settimane necessarie alla maturazione in bottiglia.

Bottiglia da 33 cl, 9.2% abv, lotto con scadenza 20/01/2021 (consumata a 15 mesi dalla data di imbottigliamento).

Ringrazio IperDrink per il campione assaggio.

Schiuma

Colossale, fine e compatta, di colore beige; poco persistente o aderente, di aspetto pannoso.

Colore

Caratteristico marrone tonaca di frate, sfumature rubino e aspetto opaco.

Aroma

Il naso è importante, come da una birra di siffatta importanza ci si aspetta. Quando la birra deve ancora stemperarsi è già un tripudio di profumi. In testa ci sono note zuccherine e viscose (Amaretto, Marsala). Il corpo continua a ostentare la sua tendenza dolce, spostandosi però dal mondo degli alcolici a quello dei malti. Qui si rinvengono tracce di zucchero candito bruno, caramello, tè alla pesca, panpepato, leggera buccia di zenzero, pan di spagna ubriaco. Mancano le spezie, mentre c’è invece tanto fruttato, praticamente un intero frutteto. Esteri di ogni forma e colore: pera, fichi, mela (Fuji), uva sultanina, datteri, prugne. Cuore che chiama in causa la Coca-Cola, vestendola di ghiacciolo. Man mano che la birra si stempera un po’ vengono fuori aromi di Rum e Coca. Sobriamente elegante.

Gusto

Il primo sorso è fedele all’aroma: pieno ma scorrevole. Rochefort 8 è una birra importante che però non dimentica le sue origini di bevanda popolare. Appena in bocca inizia a far sentire la sua importanza alcolica, scaricando evidenti sensazioni di Rum e miscelandole con una più beverina Coca-Cola. L’effetto è gradevole e conferisce alla birra maggiore scorrevolezza. Siamo solo all’inizio. I descrittori sono quelli già incontrati al naso, sebbene in bocca la potenza etilica mette risalta le note dei malti. E gli stessi malti si spostano dal fronte caramellato a quello tostato: cioccolato fondente a media intensità, cacao in polvere, pane nero, liquirizia, bevanda al caffè.

Del fruttato rimane il succo di pera. Tutto il resto è allarme rosso: uvetta, prugne, amarene. La frutta, assieme alla tostatura (caffè), infonde alla Rochefort 8 una nota acidula che ne potenzia la beverinità. Finale piuttosto dolce, dove l’operazione di pulizia viene attuata dall’alcol piuttosto che dal lievito. Ne consegue un cospicuo tepore warming piantato all’ingresso della gola. Carbonazione accentuata, corpo da medio a pieno e mouthfeel denso, gelatinoso. Retrogusto di frutta secca (mandorla amara, amaretto), retrolfatto di Rum. Sarebbe perfetta, se non fosse che la parziale attenuazione la rende un po’ goffa. Questo, assieme all’alcol esibito ostentato senza pudore, ne rallenta la bevuta. Preziosa.

Una birra ricca e appagante, importante per gradazione alcolica e ricchezza gustativa. Rochefort 8 ha gloriosa fama. Ma lei è una birra che non si monta la testa, tiene i piedi saldi per terra e compie il suo dovere: farsi bere.

Hai mai assaggiato la Rochefort 8? Cosa aspetti: acquistala su IperDrink!

x

Check Also

renazzenfest marzen birrificio renazzese biren

Renazzenfest Märzen Birrificio BiRen

Alcune birre portano con sé la voglia di fare festa. Renazzenfest è una di queste. ...