Prossimi eventi: L’urlo degli enotri in Calabria

Si svolgerà questa settimana, a partire da domani Giovedi 26, un’intensa tre giorni di musica ed enogastronomia, con le splendide cittadine di Tortora e Praia a Mare (Cosenza, Calabria), entrambe affacciate sul Mar Tirreno, a far da cornice. Un nome , quello dell’Urlo degli Enotri, che simboleggia la voglia di cambiamento, la rabbia repressa di un animo bisognoso di dimostrare le qualità di una terra, ahimè, spesso sottovalutata, e con un secondo nome che non fà affatto giustizia allo spettacolo, ma ne anticipa il suo carattere combattivo: “il peggior festival del sud Italia”.
L’evento si presenta grande a partire dall’organizzazzione, che vede la partecipazione in prima persona di quello straordinario animale da palcoscenico che è Roy Paci, siracusano di origini ma innamorato della terra meridionale a tutto tondo.
La presenza di un organizzatore di tale spessore e rilievo artistico-musicale, nelle vesti di direttore artistico, non può che lasciare presagire presenze importanti. Saranno infatti innumerevoli gli artisti ed i gruppi che si alterneranno nelle giornate di Giovedi 26, Venerdi 27 e Sabato 28, secondo una febbrile scaletta a rischio cardiopalma. Insomma, uno spettacolo (dal punto di vista musicale), sconsigliato ai deboli di cuore. Si va da Brunori Sas a Grazia Negro, da Codapesce al Teatro degli Orrori, da Samuel&Boosta (Subsonica) nelle collaudate vesti di disc jockey al djset ironico ed esaltante di Fabio Nirta (Partyzan djs Cosenza). Un programma che spazia quindi dalle sonorità tipicamente Reggae e Dancehall (evidente l’influenza di mastro Roy) a quelle più aggressive e dance dei vari djs. Si sottolinea che tutti gli spettacoli sono ad ingresso gratuito!
Musica insomma, ma a noi (non ce ne voglia male nessuno) interessa principalmente la presenza di un servizio brassicolo-culinario di tutto rispetto. Scopo dell’evento è, infatti, quello di promuovere il territorio, il suo patrimonio culturale e folkloristico, ma soprattutto quello della buona tavola, grazie alla conoscenza delle bontà locali che si potranno scoprire per mezzo di degustazioni a tema.
E, udite udite, la buona cucina sarà allietata dalla presenza di partner birrari d’eccezione, a testimonianza del ruolo che ricopre ad oggi l’attività artigianale nella produzione di birra.
Quattro i birrifici presenti:
Birra Amiata, Arcidosso (GR), con “Bastarda Rossa” & “Marsilia”;
Birrificio L’Olmaia , Montepulciano (SI), con “La5” & “La9”;
Birra del Borgo, Borgorose (RI), con “ReAle” & “Stelle & Strisce”;
Birra Baladin ,Piozzo (CN), con “Open”, “Super” & “Isaac”.
Ampia scelta attende i partecipanti, dunque. Magari si potesse sempre disporre di una tale combinazione di musica, cibo e birra! (Oddio, forse è meglio così, rischierei di non durare più di una settimana).
Per chiunque fosse interessato a partecipare, o comunque ad informarsi circa l’evento, lascio il riferimento del sito internet, ben organizzato, e della pagina facebook dell’evento.
A tutti i fortunati che vi parteciperanno va il mio in bocca al lupo: ne avrete sicuramente bisogno!

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Check Also

krups-the-sub-spillatore-birra

Spillatore birra: l’esperienza The SUB

The SUB è lo spillatore birra che porta a casa il piacere della birra alla ...