prior 8 dubbel st bernardus

Prior 8 Abbey Dubbel St. Bernardus

Prior 8 è la Dubbel di casa St. Bernardus. In lei si evince il concetto di “pane liquido”. Anzi, panettone.

L’assaggio di questa Prior 8 è un tuffo nel passato. Prior 8 è il nome della Dubbel di casa St Bernardus, famoso birrificio belga che si muove sul al confine con le cosiddette birre trappiste. Il suo esemplare più famoso è la Abt 12, birra che più di qualcuno “confonde” con la celebre Westvleteren XII – considerata tra le migliori birre al mondo. Una somiglianza più che giustificata. In passato il birrificio trappista Westlveteren (Abbazia di Sint-Sixtus) e il birrificio St Bernardus hanno condiviso le proprie ricette, quando ancora Westvleteren non era nessuno.

Oggi il giocattolo si è rotto.

Il rapporto commerciale  non è più attivo. Da una parte c’è Westvleteren, birrificio fedele alla sua identità trappista, dove i monaci cistercensi continuano a produrre birra a loro esclusivo consumo e di quello di soli tre pub locali; dall’altra c’è St Bernardus, che commercializza le sue birre in tutto il mondo. Qualcuno dice che le ricette continuino a essere le stesse nonostante tutto. In ogni caso mi piace pensare che ciascuna birra, indipendentemente dalla ricetta, abbia vita propria.

Grazie a IperDrink per avermi dato la possibilità di assaggiarla.

Bottiglia da 33 cl, 8% abv, lotto con scadenza 24/06/19.

Schiuma

Schiuma importante, fine e compatta; colore beige e aspetto cremoso, persistente e aderente.

Colore

Tonaca di frate con sfumature rubino; aspetto velato.

Aroma

L’impatto olfattivo è quello di un colossale dolcione – tant’è che pare avere consistenza solida. La nota di testa è quella della melassa, con divagazioni di zucchero candito. Nel corpo si intuisce la presenza di caramello, affiancato da biscotto gelato e pan di spagna. Col lento avanzare del tempo arriva anche la frutta secca (noci, datteri) e quella rossa (prugne). Non mancano neppure gli echi etilici di Amaretto e Rum. Dulcis in fundo il fruttato di verde vestito (pera). Cuore caldo (warming) nel quale batte il legno delle botti. Stemperandosi si palesa la possente muscolatura etilica, che si presenta in forma di Marsala. Melensa.

Gusto

Prior 8 è una birra spessa, corposa, praticamente masticabile. Un vero esemplare di pane liquido. Attenzione: qui non mi riferisco alla fragranza tipica della scuola tedesca quanto piuttosto alla consistenza tattile. A primo acchito si percepisce una forte carbonazione, probabilmente eccessiva. Le si affianca una vaga percezione speziata (cardamomo). Le note riprendono suppergiù quanto anticipato al naso. Zuccheri di ogni forma e colore: pane, marzapane, biscotto, zucchero candito, pasta frolla; arancia candita, pera, pesca a pasta gialla. La frutta secca (nocciola) apporta un po’ di untuosità. Nel finale l’opulenta dolcezza viene lavata via da un lievito straordinariamente attenuante. E’ qui che emerge la frutta rossa (prugna), finora assente, affiancata dal cardamomo. Corpo medio, mouthfeel avvolgente e appagante. Il calore etilico accompagna con piacere l’intera sorsata, rischiando così di trasformare la Prior 8 in un facile augurio della buonanotte. Retrogusto di mandorla amara, retrolfatto di Amaretto. Dolcenera.

La scuola brassicola belga non mente: anche un “panettone” può essere avidamente divorato per intero. Tu bevine con gusto. Al resto ci pensano i lieviti.

Ti è piaciuta la recensione della Prior 8 e vuoi assaggiarla anche tu? Saggia decisione. La trovi su IperDrink!

  • Aspetto
  • Aroma
  • Gusto
3.8
Sending
User Review
4 (1 vote)

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Check Also

calix-niger-birrificio-dei-castelli-chocolate-stout

Calix Niger Chocolate Stout Birrificio dei Castelli

Calix Niger del Birrificio dei Castelli è una birra di colore scuro, suadente come il ...