pollo-alla-birra-ricetta-abbinamento

Pollo alla birra: ricetta e abbinamento

 

Ricetta di sorprendente bontà quella del pollo alla birra. La rete è piena delle più diverse varianti ed io, che amo sia la buona tavola che la birra, non potevo non cimentarmi nell’impresa. Con qualche tocco di personalizzazione, che non guasta mai. Anche se, come spesso succede in cucina, il contributo principale è della mia dolce metà! 😉

Ingredienti

  • petto di pollo 1 kg circa
    speck  100 gr circa
    margarina
    olio evo
    sale
    scalogno
    ginepro, alloro, pepe nero
    birra

Preparazione

Tagliare il petto di pollo a tocchetti più o meno grandi a seconda del gusto.
Tagliare a listarelle lo scalogno e lo speck, quindi metterli a soffriggere in pentola su un letto di olio. Lasciare dorare, quindi salare e pepare.

Nel frattempo saltare in un’altra padella il pollo su un letto di margarina, dopo la prima doratura aggiungere gli aromi e lasciare amalgamare.
Aggiungere il pollo al battuto di scalogno e speck, scaldare a fiamma moderata per 5/10′, avendo cura di girare più volte il tutto.

Aggiungere la birra e lasciare cucinare, coprendo la pentola con un coperchio, ma avendo cura di lasciare uno sfiato. Lasciar cuocere a fuoco moderato per circa 30′, controllando di tanto in tanto il grado di rosolatura e, se necessario, aggiungere dell’altra birra.

Impiattare subito e lasciarsi andare ad un tripudio di odori e sapori. Sarà la festa dei sensi!

Pollo alla birra: abbinamento consigliato

Partiamo innanzitutto dalla birra necessaria per cucinare il pollo. Ho utilizzato una semplice lager industriale (non mi fate del male, vi prego!), ed ho trovato il risultato comunque ottimo. Una buona birra preferisco berla, piuttosto che usarla per cucinare, anche se ammetto che una bottiglia più ricercata potrebbe caratterizzare meglio il piatto. In generale consiglio di andare su uno stile dal profilo amaricante accentuato, quindi una pilsner o un’IPA e sue derivate. Per l’abbinamento, occorre sicuramente una birra di corpo. Che ne pensate di questa soluzione?

Questa variante cerca di fondere assieme la tenerezza del petto di pollo con la croccantezza dello speck. Inoltre, il mix tra le due tipologie di carne è risultato vincente, aggiungendo sapore e “corpo” al petto di pollo, e aggiungendo un accento speziato e affumicato tipico dello speck. In alternativa, si può utilizzare un taglio di pollo diverso, preferibilmente con la pelle, per dare l’effetto “croccantezza”.

Fondamentali sono state poi le spezie impiegate: bacche di ginepro, alloro e pepe nero, si sono unite in un mix che ha portato, assieme alla birra sfumata, a produrre un sughetto denso e gustosissimo, capace di amalgamare perfettamente il piatto e arricchendolo di un incredibile ventaglio di odori (e sapori).

2 commenti

  1. Forse un po’ salato ma buonissimo… Il prossimo con la tua birra! 🙂

  2. L’impiego di spezie in cucina è un’arte, e trovare il giusto equilibrio col sale non è facile…Per la birra direi di si, si presta benissimo! =D

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Check Also

risotto-gamberetti-pesto-di-pistacchi-ricetta-abbinamento

Risotto gamberetti e pistacchi: ricetta e abbinamento

Il risotto gamberetti e pesto di pistacchi ammicca alle grandi cucine ma si realizza facilmente ...