pohjala-cherry-banger

Pohjala Cherry Banger Imperial Stout

Pohjala Cherry Banger è una Imperial Stout arricchita da ciliegie, cioccolato e baccelli di vaniglia. Cremosissima!

Con questa Pohjala Cherry Banger approda sul blog un birrificio che dalla lontana Estonia (Tallinn) sta conquistando il Vecchio Mondo, distinguendosi per la bontà delle sue creative invenzioni. Põhjala, letteralmente “Nordico”, parte come beer firm nel 2011 su iniziativa di tre baldi giovini e amici d’infanzia (Peeter Keek, Gren Noormets ed Enn Parel) accomunati dalla passione per la birra fatta in casa. Ma per il trio delle meraviglie quello della birra non è un semplice hobby: il loro sogno è riportare alla luce le antiche birre estoni.

La prima birra viene lanciata nel 2013, mentre bisogna aspettare il 2014 per il salto nel mondo dei pro, quando Pohjala diventa birrificio vero e proprio, con un impianto delle ragguardevoli dimensioni di 12 HL. Nel frattempo Pohjala inizia a far parlare di sé e attira l’attenzione di un uomo d’affari quale Tiit Paananem, ex manager di Skype per l’Estonia. Con il suo ingresso in squadra il cerchio è chiuso.

Oggi l’intero quartetto si occupa della parte manageriale, mentre la produzione è stata affidata a un birraio uscente dalla scuola Brewdog, Chris Pilkington, conosciuto durante una visita al birrificio scozzese. La ricetta rimane la stessa: partire da ricette tradizionali e applicare loro una chiave estone, sempre con un occhio di riguardo a quel che accade dietro i fornelli.

Escono fuori maturazioni in botte e ingredienti inusuali che richiamano la foresta estone – con tanto di serie dedicata chiamata Forest Series – e anche la medicina popolare. Numerosissime collaborazioni contribuiscono alla rapida ascesa di Pohjala sul palco internazionale, raggiungendo oltre 30 Paesi in tutto il mondo. Il successo è stato confermato dalla recente (2018) apertura di un nuovo stabilimento produttivo costato ben 4 milioni di euro, munito di impianto da 50 HL, fermentatori da 100 HL e nuova linea di confezionamento adibita anche alle lattine.

Ma veniamo al dunque. Oggi si stappa la Pohjala Cherry Banger, una Imperial Stout arricchita da ciliegie, cioccolato e baccelli di vaniglia, che rivede in una chiave completamente diversa la ricetta della esplosiva Banger, una Imperial Stout al peperoncino Habanero. Già in precedenza sono state prodotte altre varianti bislacche tra le quali Cocobanger (cocco) e la Italobanger (arance sanguinelle, fichi, anice stellato e mosto d’uva).

Bottiglia da 33 cl, 12.5% ABV, lotto 768. Grazie a Regalli Birra per il campione assaggio!

pohjala-cherry-banger-recensione

Aspetto

Nera come la pece, di aspetto opaco, sormontata da un denso cappello di schiuma cremosa, colore nocciola, persistente e aderente.

Aroma

Il primo impatto lascia titubanti, risultando oltremodo complesso. C’è bisogno di un po’ di concentrazione per scendere nei dettagli e l’aumento delle temperature di servizio aiuta nell’operazione. Ad aprire le danze ci pensano le note torrefatte, quella del cioccolato fondente in particolare. E’ una nota intensa, calda da subito, che preannuncia una certa importanza alcolica. La nota del cioccolato introduce a un corpo fatto di malti scuri, che partono dal biscotto gelato al cacao ed evolvono sino alla bevanda al caffè, passando attraverso pane nero, miele di melata di bosco, torta al cioccolato. Prima di arrivare al cuore di frutti rossi (ciliegia) si passa attraverso la vaniglia, che porta con sé microossidazioni (salsa Worcester, Marsala) e suggestioni affumicate (cenere, legna alla brace). Stemperandosi la nota di caffè cresce di importanza, mutando dalla bibita al caffè in polvere, miscela ben tostata.

Gusto

Corpo pieno, carbonazione leggera, sensazione tattile straordinariamente avvolgente, più che morbida, cremosa. Il primo sorso induce in tentazione, inondando la bocca di dolcezza. In questa fase sembra proprio di assaggiare un frappè di ciliegie, vaniglia e cioccolato, denso e dal sapore agrodolce. L’impressione dolce è confermata dalla suggestione di torta al cioccolato e birramisù. E’ dolcezza apparente, che nasconde l’amaro delle torrefazioni (cioccolato fondente) e il calore dell’alcol (Porto). E’ grazie a loro che la dolcezza lascia spazio a una chiusura comunque secca. Retrolfatto di ciliegie, retrogusto che reca una leggera acidità prima (frutti rossi e caffè) e dopo una decisa amarezza da cioccolato fondente. Nel frattempo il calore etilico si è definitivamente impossessato della gola e da lì continua a trasmettere desiderio.

Pohjala Cherry Banger: conclusioni.

Pohjala Cherry Banger è una birra fatta apposta per far cadere in tentazione. Il primo assaggio è un colpo di fulmine, dopodiché si cade ai suoi piedi. Come nell’amore si hanno i prosciutti davanti agli occhi, nel suo assaggio si soprassiede sul contenuto alcolico. Attenzione: crea dipendenza!

Conosci anche tu il birrificio Pohjala? Hai assaggiato la Pohjala Cherry Banger?

  • Aspetto
  • Aroma
  • Gusto
4.1
Sending
User Review
0 (0 votes)
x

Check Also

schneider-weisse-aventinus-weizenbock

Schneider Weisse Tap 6 Aventinus Weizenbock

Aventinus è la birra invernale bavarese per eccellenza e il primo esempio in assoluto di ...