pizza e birra

Pizza e birra: lieviti ed Extraomnes

Lieviti d’autore e birre Extraomnes. A Reggio Calabria la serata dedicata all’abbinamento tra pizza e birra. Conduce il birraio, Schigi.

Di abbinamento tra pizza e birra si fa un gran parlare. C’è chi lo ritiene l’abbinamento migliore di tutti i tempi, chi invece crede sia la più grande eresia gastronomica. Secondo me è più di una leggenda metropolitana. Basti pensare che uno dei principi basilari del beer matching è quello di giocare per contrasto o per affinità. Qui abbiamo due prodotti affini, dove protagonisti sono i lieviti. Ma farli convivere non è facile e ne ho avuta la conferma. Perché quello tra pizza e birra è un abbinamento al bacio. Bisogna però capire quale pizza e quale birra.

Due pizzaioli stellati, le birre Extraomnes e la conduzione del birraio Schigi.

La serata si è svolta presso Lievito, la pizzeria di Reggio Calabria di Francesco Donato e Rocco Caridi. Dietro i forni la partecipazione straordinaria dei maestri pizzaioli Tiziano Casillo e Oxana Bokta. Ad affiancarli sul fronte birrario c’era Luigi D’Amelio (Schigi) del Birrificio Extraomnes. Durante la serata sono stati proposti 5 diversi abbinamenti.

Si parte con un antipasto a base di salumi.

Il duro compito di mondare la grassezza dei salumi è toccato alla Zest,Belgian Ale dalle spiccate note citriche. Un birrone. L’ho amata sin dal primo assaggio. Questa volta, fresca e alla spina, era in stato di grazia. Svolge egregiamente il suo lavoro. Anche troppo: lavata la grassezza dei salumi tende a prevalere con la sua asprezza.

Si va poi di abbinamenti tra pizza e birra.

La prima pizza richiama l’antipasto: base bianca con scamorza, guanciale e granella di pistacchi. E una suggestione di miele. Un assaggio untuoso, dunque. Occorre una birra dal potere detergente. Ci pensa Yanqui, una APA (American Pale Ale). Uno dei pochi esemplari di Extraomnes lontani dal mondo belga. Non mi ha convinto. Buona, per carità. Ma di certo non è la “più buona American Pale Ale italiana” come viene descritta. Svolge però molto bene il suo lavoro, nettando il palato. Ancora una volta la birra prevale leggermente sulla pizza.

La seconda è fuori dalle righe.

Pizza a base bianca con broccoli, calamari e – se il gusto non tradisce – succo di limone. Oppure olio d’oliva aromatizzato. Un gusto mai provato. Dolce invero ma con un tocco aspro. La birra abbinata è stata la Hopbloem, Belgian Ale dal tocco luppolino. Birra fresca e dissetante, con note agrumate. Ma tra gli agrumi manca proprio il limone, che forse avrebbe migliorato l’accoppiamento. Qui ci avrei davvero visto la Zest.

Va meglio la terza soluzione.

La pizza è una bomba: porcini, crema di funghi tartufati, salsiccia e polenta. L’incontro tra latitudini italiane è vincente. I porcini sono deliziosi e il tartufo ne sublima la bontà. L’abbinamento, difficilissimo sulla carta, è invece andato alla grande. L’accoppiamento con la Straff (Belgian Strong) è vincente. Abbondante presenza fruttata al naso e in bocca, chiusura secca grazie a una magistrale attenuazione. E l’alcol (9,5%)? Impercettibile. Una birra deliziosa. O, come suggerisce il nome fiammingo, una ‘punizione’ liquida.

L’ultimo match è uno scontro tra titani.

Chien Andalou, “Quintupel” da 11,5 gradi. Abbinamento perfetto con un dolce. Come se la caverà con una pizza? Si opta per una pizza bianca con crema di zucca, ricotta salata, prosciutto di cinghiale, cicoria e polvere di caffè. Stratosferica. Una pizza delicata e contemporaneamente impegnativa. Un po’ come un Lambic. Quando la lingua percepisce la polvere di caffè si crea una complicità con la pizza davvero intima. Ma non convince. La Chien è troppo per una manciata di caffè.

Dulcis in fundo, in chiusura di serata è arrivato un Birramisù con lastra di cioccolato. Una golosa buonanotte.

Insomma, l’abbinamento tra pizza e birra va bene. Ma non è scontato come sembra. Avrai notato come tutte le pizze erano a base bianca. L’abbinamento, di per sé difficile, sarebbe stato reso ostico dall’aggiunta del pomodoro (acido). E’ stata una lezione eloquente. E saporita.

Hai provato qualcuna delle birre descritte? cosa ne pensi dell’abbinamento tra pizza e birra?

x

Check Also

birre-artigianali-americane-troegs-brewing

Birre artigianali americane a casa Troegs Brewing

Quelle di Troegs Brewing sono tra le più apprezzate birre artigianali americane. Prosegue il mio ...