pilsner-urquell-bohemian-pils

Pilsner Urquell Bohemian Pilsner

Pilsner Urquell è la prima Pilsner della storia e rappresenta la regina delle basse fermentazioni.

Pilsner Urquell – in lingua originale Plzensky Prazdroj – è una birra che ha segnato un’epoca. Correva l’anno 1842. A quei tempi, in quella che era ancora la Boemia, non si beveva granché bene. Per correre ai ripari un birrificio decise di chiedere l’aiuto di un birraio della Baviera. Quel birraio era un certo Josef Groll. Il resto è storia.

Quell’anno nacque un nuovo stile birrario, quelle delle Pilsner appunto. Purtroppo quell’anno segnerà anche la definitiva proclamazione della birra industriale e delle conquista internazionale delle birre chiare a bassa fermentazione.

pilsner-urquell-boccale
Vuoi assaggiare la Pilsner Urquell nel suo boccale originale? Acquistalo su Amazon!

Il nome Pilsner Urquell significa “fonte originale di Pilsen” e si riferisce alla sorgente d’acqua della città di Plzen, vero fiore all’occhiello di questo stile. Una birra “leggera”, povera di carbonati e di solfati, perfetta per l’impiego di massicce dosi di luppolo senza che questo comporti l’estrazione di tannini e di fastidiose note astringenti. Ma se l’acqua è la quintessenza non sono da meno gli altri ingredienti, che esprimono un lavoro di minuziosa ricerca della migliore qualità delle materia prime: orzo della Moravia e luppolo nobile Saaz, che mette la firma sullo stile.

Bottiglia da 33 cl, 4.4% ABV, lotto L3 299.

pilsner-urquell-bohemian-pils-recensione

Aspetto

Colore oro e riflessi dorati, aspetto limpido e trasparente. In testa c’è una bella dose di schiuma cremosa, persistente e aderente, di colore bianco vivido.

Aroma

La testa aromatica è erbacea, al limite del ferroso, con leggeri sentori di burro (diacetile). A supporto dei luppoli erbacei si scorge una bella base di malti chiari, con note di pane, cereali, sfumature mielate e delicata brioche. Il cuore ricorda una leggerissima speziatura. C’è anche la frutta, a cavallo tra arancia e la pesca.

Gusto

Corpo medio, carbonazione accentuata, sensazione tattile piacevolmente morbida, gradevolissima. All’ingresso c’è un velo erbaceo, immediatamente seguito dal corpo maltato (brioche, frollino, pane, cereali). Sottile, quasi impercettibile passaggio fruttato, che ricorda la frutta a pasta arancio (pesca, arancia dolce). Qualche zucchero residuo non appesantisce la bevuta, che scivola via – nuovamente presenza di diacetile – verso un finale amaro, erbaceo e ripulente. Questo “elegante” amaro prosegue nel lungo e sottile retrogusto, affiancato dal pepe che si diverte a solleticare la lingua. Retrolfatto di pane.

Pilsner Urquell: Conclusioni

Nonostante la mancanza di emozioni, Pilsner Urquell si conferma una piccola gemma. In questa birra è racchiuso il piccolo miracolo delle Pilsner Boeme, eleganti senza pretese, abbondantemente luppolate eppure piacevolmente morbide.

Vuoi assaggiare anche tu la Pilsner Urquell? Acquistala su Amazon!

  • Aspetto
  • Aroma
  • Gusto
3.9
Sending
User Review
0 (0 votes)
x

Check Also

pohjala-cherry-banger

Pohjala Cherry Banger Imperial Stout

Pohjala Cherry Banger è una Imperial Stout arricchita da ciliegie, cioccolato e baccelli di vaniglia. ...