okorei tramalti

Okorei Tramalti Scotch Ale

Tramalti è la Scotch Ale del Microbirrificio Okorei. Una calda Wee Heavy da 7 gradi alcolici e prodotta con 7 malti differenti.

Secondo le cronache dello spiritello Okorei, questa birra rimase a lungo tempo priva di un nome. Del resto non è facile mettere d’accordo cinque diverse teste (i soci). Il tempo e la pazienza servirono allo scopo. Sarà la voce della nuova birra in maturazione a suggerire i suoi stessi natali. Non fu un sussurro né tanto meno un singolo tono. Era un vero e proprio coro, la sintesi di tutti i 7 malti impiegati per darle vita. L’ascolto fu suggestivo e la penombra del birrificio ispiratrice. Dal buio emerse il nome Tramalti, e finalmente tutt’e cinque furono contenti del nome.

Torniamo a parlare del Microbirrificio Okorei di Marigliano, in provincia di Napoli. Mi sono già fatto fuori praticamente tutta la gamma: la Belgian Ale chiamata iPOP-b, la IPA chiamata Amarilla, mentre in birrificio provai la Blanche chiamata Beermana. Oggi si chiude il cerchio con la Scotch Ale chiamata – se non si fosse capito – Tramalti.

Bottiglia da 33 cl, 7% abv.

Colore

Colore bruno tendente al violaceo, con fantastici riflessi rubino. Aspetto leggermente velato.

Schiuma

Generoso cappello di schiuma beige, di media persistenza. Fine e compatta, di aspetto cremoso e super aderente.

Aroma

Impatto olfattivo di buona intensità, che sorprende per croccantezza biscottata e rotondità nocciolate. E’ un aroma nel quale si mescolano un coacervo di profumi di diversa estrazione aromatica: malti (crosta di pane, biscotto, caramello, butterscotch, caramelle gommose), frutta mista (pera, mela stark, arancia), a pasta rossa (amarene, ciliegie con suggestioni di sherry) e secca (nocciola, mandorla amara, amaretto). Stemperandosi si rivela anche l’anima nera, richiamando suggestioni di carruba e toffee. Intensità non accentuata ma grande pulizia e ricchezza. Suggestiva.

Gusto

C’è una generosa presenza di pane e pera nell’incipit, mentre il retrogusto suggerisce l’amaretto, caldo e liquoroso. In bocca è più leggera del previsto, esile. Il profilo gustativo inizia all’insegna del leggero tepore della frutta sotto spirito (ciliegia, prugna disidratata). Il warming lascia anche una leggero asprezza etilica. Il risultato è rinsecchente, potenziato da nocciolo di pesca e mandorla amara. Corpo da medio a pieno, carbonazione media. In un secondo tempo arrivano crosta di pane, biscotto, orzo e caramello (più una suggestione di miele di melata di bosco). Quindi un fine corsa fruttato, molto zuccherino (pera, un principio di banana). Chiude dolce ma non abboccata, sufficientemente attenuata. Retrolfatto caramellato. Retrogusto caldo, che dalla bocca dello stomaco lascia intravedere un po’ di croccantezza di biscotto. Scaldino.

Okorei Tramalti è perfetta per il Natale. Ma anche per affrontare l’inverno più in generale. C’è tutto il necessario: è calda, avvolgente e rincuorante. Esattamente quello di cui ciascuno di noi ha bisogno mentre si trova al freddo e al gelo. Magari avrà perso un po’ della sua forza ma se l’ascolti sentirai ancora il coro dei Tramalti. Suggestivo.

Conoscevi già Okorei? hai provato la sua Tramalti?

  • Aspetto
  • Aroma
  • Gusto
3.4

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Check Also

calix-niger-birrificio-dei-castelli-chocolate-stout

Calix Niger Chocolate Stout Birrificio dei Castelli

Calix Niger del Birrificio dei Castelli è una birra di colore scuro, suadente come il ...