morrells-lager
morrells-lager

Morrells Lager American Pale Lager

Morrells Lager è una birra che ha fatto la storia della città di Oxford e di tutta l’Inghilterra.

L’assaggio dell’odierna Morrells Lager mi offre lo spunto per indagare la storia di questo storico birrificio inglese. Una storia che comincia nel lontano 1743 a Oxford, Inghilterra, quando il birrificio era ancora chiamato Lion’s Brewery, la cui effige dorata rappresenta ancora il logo. Ma il bello deve ancora arrivare e inizia con l’acquisizione da parte della famiglia Morrells avvenuta nel 1782.

A distanza di oltre due secoli il leone rappresenta ancora l’orgoglio birrario della città dei college – Oxford possiede la seconda Università più importante al mondo -, dell’architettura gotica e affascinante – qui sono state effettuate le riprese di Harry Potter – e della “movida” inglese.

Morrells Lager è la birra portabandiera di quattro referenze (Lager, Strong Lager, IPA, Scotch Ale). Il birrificio la consiglia in abbinamento a: piatti semplici in generale, carni bianche, pesce al forno, frutta secca, pizze con verdure o frutti di mare.

Bottiglia da 33 cl, 4.8% ABV, lotto 2018170.

 

Aspetto

Giallo paglierino perfettamente limpido, sormontato da un enorme cappello di schiuma biancastra, cremosa, fine, persistente e aderente alle pareti del bicchiere.

Aroma

Il benvenuto aromatico ha il leggero profumo dei malti, ascrivibile alla sfera dei cereali, dell’impasto e della mollica di pane, con suggestioni di mais dolce – ma non quello in scatola, bensì i corn flakes. Rompe gli schemi la nota speziata (pepe verde) ed erbacea.

Gusto

Corpo da medio a pieno, carbonazione medio/leggera, sensazione tattile morbida, a tratti persino cremosa. Mentre l’aroma aveva fatto leggermente storcere il naso, in bocca il leone dorato mostra le unghie. Confermata la tendenza dolce, che domina due/terzi della bevuta, fino all’arrivo dell’amaro erbaceo e ripulente. Mollica di pane, brioche, cialda-gelato (quella del cornetto per intenderci), cereali (fiocchi di mais), leggerissimo miele millefiori. Intensità leggera, come si deve allo stile, che favorisce una bevuta sciolta e senza pensieri. Il contrappeso amaro è nuovamente erbaceo e leggermente speziato. Lungo e persistente retrogusto e ancora pepe a pizzicare la lingua. Finale asciutto dove l’impressione dolce è frutto dell’amaro ridotto piuttosto che del reale residuo zuccherino.

Morrells Lager: conclusioni.

Morrells Lager è una birra discreta, che svolge discretamente il suo compito: lasciarsi bere. Piacevole e senza sbavature ma certamente avara di emozioni. Personalmente la classificherei come American Lager, vista la nota di granturco, non essendo quello delle Pale Lager, dal carattere maltato tipico dei malti inglesi, uno stile riconosciuto.

Hai assaggiato anche tu la Morrells Lager? Ti è piaciuta?

morrells-lager-recensione
morrells-lager-recensione
  • Aspetto
  • Aroma
  • Gusto
3.5
Sending
User Review
0 (0 votes)
x

Check Also

birrificio-argo-terzo-tempo-cream-ale

Birrificio Argo Terzo Tempo Cream Ale

Argo Terzo Tempo è il nome di una birra italiana ispirata alle Cream Ale americane. ...