moinette biologique

Moinette Biologique Belgian Strong Ale

Moinette Biologique, prodotta dalla Brasserie Dupont, è una Belgian Strong Ale chiara da 7,5 gradi. E’ una delle birre appartenenti alla linea Bio.

L’area in cui oggi sorge la Brasserie Dupont in passato era prevalentemente paludosa. Ecco il perché del termine Moinette: ‘Moene’, in francese, significa ‘palude’. Moinette è allora il termine utilizzato per indicare l’appartenenza a questa regione. Ma era anche il nome di una fattoria di proprietà  della famiglia Dupont, che inizierà solo in epoca recente (1990) la produzione birraria. La Moinette Biologique fu, insieme ad altre, una delle prime birre prodotte. Si tratta di una Belgian Strong Ale da 7,5% abv, prodotta con aggiunta di zucchero e sciroppo di frumento. Ho in passato avuto modo di bere con grande soddisfazione la Dupont Saison, birra di bandiera del birrificio belga. Quella di oggi sarà alla pari?

Ringrazio IperDrink per avermi concesso quest’assaggio.

Colore

Colore oro antico, leggermente opalescente. Visibile frizzantezza e abbondante presenza di corpi in sospensione.

Schiuma

Schiuma a trama mista, abbondante, di colore e aspetto pannosi, resistente.

Aroma

Il corredo aromatico è di una definizione imbarazzante. Impossibile non rimanerne affascinati. La componente prevalente è quella fruttata. C’è tanta polpa: melone retato, pesca a pasta gialla, pera, albicocca. La speziatura è presente e ben distinguibile ma delicata: coriandolo, buccia d’arancia, pepe. Le note di fondo sono quelle di un soffice tappeto maltoso, composto da beltà di frumento acidulo, crosta di pane e miele di arancio. Polposa.

Gusto

L’imbocco è tondo e avvolgente, sintesi di un corpo pieno e strutturato. Carbonazione media, sufficiente per stuzzicare le papille. Il bouquet gustativo è variopinto, armonica cassa di risonanza dell’aroma. Qui riverbera l’intensità, potenziata dalla sua ipertrofia alcolica. Prima di tutto le bollicine. Subito dopo la frutta, ancora una volta in polpa – con richiami di succo: pera, pesca, albicocca. Quindi l’immancabile nota acidula di frumento. E’ un tappeto sul quale sfila la parata composta da pane e miele. Il frumento ritorna nel finale. La chiusura secca e leggermente amara (nocciolo di pesca) lascia la bocca pulita e felice. Retrolfatto di frumento, retrogusto di pane, pepe e nocciolo di pesca. E un peletto di tepore warming lungo il cavo orale. Goduriosa.

Nella Moinette Biologique ci sono molte cose: complessità di una belga, calore di una Strong Ale, beverinità di una Saison, acidulità e frizzantezza di una Wit. Tanta roba. Di fronte a lei è facile cadere in ginocchio. E’ un invito a berne, con soddisfazione ma con moderazione. Il conto, quando ci si alza, potrebbe essere molto salato.

Ringrazio ancora IperDrink per il campione assaggio. Tu l’hai bevuta? ti è piaciuta?

  • Aspetto
  • Aroma
  • Gusto
4
Sending
User Review
0 (0 votes)

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Check Also

calix-niger-birrificio-dei-castelli-chocolate-stout

Calix Niger Chocolate Stout Birrificio dei Castelli

Calix Niger del Birrificio dei Castelli è una birra di colore scuro, suadente come il ...