limen brewery fester

Limen Fester Belgian Strong Ale

Dici Fester e pensi alla famiglia Addams. Acqua. Questa volta per Fester si intende la birra in stile Belgian Strong Ale prodotta dal Birrificio Limen.

Fester. La sua storia è un po’ macabra. Hai presente il buon Fester della Famiglia Addams? Bene. Dimenticatelo! Fester è il corrispondente inglese per ‘suppurazione’, termine utilizzato per indicare qualcosa che sta per marcire, per guastarsi. Insomma, non è una bella cosa. Il perché Nicola Ferrentino, birraio della Limen Brewery, abbia deciso di dare questo nome alla sua Belgian Strong Ale rimane un mistero. Ci viene in aiuto l’etichetta, zeppa di mostriciattoli e funghi giganti usciti da un libro fantasy. Faccio due più due e lancio un’ipotesi: che esista un collegamento coi lieviti che caratterizzano il DNA di questa birra? Chissà! Una cosa è certa: adesso me la stappo e ti dico com’è.

Bottiglia da 33 cl, 9,6% abv.

Schiuma

Modesto cappello di schiuma alto due dita. Trama mista, media persistenza e buona aderenza.

Colore

Ambrato carico con riflessi aranciati, aspetto lattiginoso e abbondanza di corpi in sospensione.

Aroma

Impatto olfattivo di buona intensità, elogio della dolcezza. E’ la sapiente fusione di note fruttate (pera, banana, uva bianca, ananas, melone retato, albicocca), esaltate dal suadente tocco femmineo dei fiori (petali di rosa) e da suggestivi echi etilici (amaretto, mandorla amara, nocciolo di pesca). La tendenza dolce va lentamente smorzandosi e gradatamente plana su un campo di grano (frumento acidulo) nel quale si avvertono profumi di crosta di pane, zucchero a velo e miele di acacia. Fruttolo.

Gusto

L’imbocco è molto più leggero di quanto la voluttuosità aromatica e il tenore alcolico avrebbero fatto immaginare. Ma è una burla, ché di lì a poco la Fester scatenerà un rave sensoriale. Immadiatemente emerge la sua vivacità bollicinosa. Subito dopo è la volta della dolcezza maltosa mista a quella fruttata, che ben si amalgamano in una birra dal corpo medio e tendenza abboccata. La sensazione tattile è comunque scorrevole, aiutata da una sostenuta carbonazione. Ma quello che maggiormente caratterizza questa birra è l’evidente tepore etilico, che parte in sordina a metà corsa e lentamente si espande a tutto il corpo, scendendo lungo il cavo orale e adagiandosi sulla bocca dello stomaco. Le note iniziali sono di pera, banana, mandorla amara e mou. L’intermezzo è chiaramente di frumento, rinfrescante e preparatorio al ritorno alcolico (amaretto). Una vaga croccantezza da biscotto, caramello, zucchero e frutta canditi ne completano il corredo. Chiude con una lieve resilienza zuccherina presto nettata dalla secchezza alcolica. Retrolfatto e retrogusto di amaretto. Tosta.

Fester è un’ottima Belgian Strong Ale, riprova del buon lavoro del Birrificio Limen. Il profilo è copiosamente dolce e fruttato ma i lieviti riescono a smorzarne gli eccessi. Personalmente l’ho trovata troppo orgogliosa della sua infrastruttura muscolare. Se però ti piacciono le birre belghe sincere, che non dissimulano la gradazione alcolica per poi pugnalarti alle spalle, hai trovato un’ottima compagna di bevute. Goditela!

  • Aspetto
  • Aroma
  • Gusto
3.8
Sending
User Review
0 (0 votes)

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Check Also

calix-niger-birrificio-dei-castelli-chocolate-stout

Calix Niger Chocolate Stout Birrificio dei Castelli

Calix Niger del Birrificio dei Castelli è una birra di colore scuro, suadente come il ...