La birra come abbronzante, consigli per l’uso

Opinione comune vuole che la nostra amata bevanda sia un potente alleato per l’abbronzatura estiva. Credo sia utile indagare sulle ragioni di questo mito, vista la crescente attenzione per la salute, e gli effetti relativi all’utilizzo di creme solari e abbronzanti e dell’esposizione della pelle ai raggi solari.
Le sostanze contenute all’interno della birra che l’hanno promossa (o piuttosto retrocessa?!) ad abbronzante solare sono essenzialmente due, assolutamente naturali: il luppolo ed il lievito.
Il luppolo infatti, oltre ad avere il merito di tonificare la pelle, è un prezioso alleato a favore della conquista delle pelle “dorata”, in quanto favorisce la produzione di melanina della nostra pelle (pigmenti neri o rossastri, prodotti durante l’esposizione ai raggi ultravioletti, responsabili del maggiore o minore assorbimento del sole).
Il consiglio generale è quello, quindi, di utilizzarla in sostituzione delle tradizionali creme abbronzanti per favorire un rapido ed un migliore assorbimento dei raggi solari, magari in combinazione di creme per evitare uno sgradevole effetto “appiccicaticcio”.
La seconda sostanza è il lievito di birra, le cui funzioni digestive favorirebbero la regolazizzazione della flora batterica intestinale e, quindi, il maggiore assorbimento di tutte quelle sostanze che favoriscono la produzione della melanica, ovvero i carotenoidi (carote, spinaci, radicchio, albicocche, cicoria, lattuga, meloni gialli, sedano, peperoni, pomodori, pesche, cocomeri e ciliegie), contenuti naturalmente nei comuni alimenti (fonte: sito web della nutrizionista Evelina Flachi). Ancora una volta la natura si mostra quindi un prezioso compagno dell’uomo, che dovrebbe evitare la strada delle sostanze chimiche per favorire l’abbronzatura.
Infatti è bene ricordare che, al solito, il principio del “tutto e subito” non solo è errato, ma anche sicuramente pericoloso. Il processo di abbronzamento è soggettivo, dipende dalla quantità di melanina presente naturalmente nel nostro corpo, e quindi dalla maggiore o minore predisposizione congenita. Bisogna poi aggiungere che l’esposizione al sole, non è di per sè proprio un toccasana, soprattutto nelle ore centrali della giornata in cui la direzione dei raggi è tale da raggiungere direttamente la pelle. Per questo è nata la necessità dell’utilizzo di creme solari protettive che, oltre ad avere una funzione idratante ed evitare fastidiose scottature, prevengono eritemi e infezioni della pelle. L’impiego di creme e oli abbronzanti, nonchè di tutte le altre sostanze (tra cui, quindi, la birra), finalizzate ad aumentare l’assorbimento dei raggi, è quindi controproducente. Bisogna sfatare il mito secondo cui l’impiego di creme solari protettive ostacoli l’abbronzatura. Inoltre, non è possibile forzare il nostro corpo a produrre più melanina di quanta ne abbia naturalmente a disposizione.
Insomma, l’utilizzo di sostanze abbronzanti è assolutamente sconsigliato. Men che meno quello della birra come abbronzante: sebbene luppolo e lievito abbiano funzioni positive, è da ricordarsi che la metabolizzazione di queste sostanze è reale se ingerite bevendola, piuttosto che “spalmandola”. Poi, volete mettere l’idea di spruzzarla sulla pelle? un vero spreco!

3 commenti

  1. Banditi quindi gli abbronzanti che favorirebbero solo la maggiore esposizione a raggi UV potenzialmente dannosi per il DNA delle nostre cellule!!! Creme solari 30/50+ a tutta birra!!!

  2. Io la uso al mare e credetemi abbronza veramente! Certo è che bisogna sapere che tipo di pelle si ha perché rischi di scottarti. I primi giorni uso anch’io la crema e poi proseguo alternando con la birra. Funziona! !!!

  3. Sul fatto che funzioni non vi sono dubbi. E’ come un abbronzante, ma naturale.
    Ciò non toglie che non aggiunge più abbronzatura di quanta il corpo umano non riesca autonomamente a ottenere.
    Quello che voglio dire è: meglio ricorrere alle creme protettive e abbronzarsi piano piano, piuttosto che utilizzare un accelerante forzando la natura umana.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Check Also

krups-the-sub-spillatore-birra

Spillatore birra: l’esperienza The SUB

The SUB è lo spillatore birra che porta a casa il piacere della birra alla ...