joker-ipa-williams-bros-american-ipa

Joker IPA Williams Bros American IPA

Joker IPA, una India Pale Ale scozzese che strizza l’occhio all’America.

Con Joker IPA ritorna sul blog il birrificio scozzese Williams Bros. Un’azienda a conduzione famigliare, fondata e capitanata dai fratelli Bruce e Scott Williams, con un precedente nella città di Glasgow dove nasce come negozio di attrezzature per homebrewing gestito da Bruce. Poi la fortuna ci ha messo lo zampino, anche se al birrificio si giustificano sostenendo di essersi piuttosto trovati “al posto giusto al momento giusto”.

E’ un giorno qualsiasi del 1988. Fa il suo ingresso in negozio una signora di origini gaeliche, sventolando una vecchia ricetta di birra gallese risalente al XVII secolo. Si chiama Leanne Fraoch. Questo nome mi suona familiare. Ah sì, è quello della Fraoch Heather Ale, birra scozzese prodotta sulla falsariga di un gruit con mirto ed erica.

La proposta della signora è semplice: Bruce fa la birra e lei la condivide con la sua famiglia. Affare fatto. Dopo diverse prove e correzioni alla ricetta nasce la famosa Fraoch Heather Ale. Ma Bruce non si accontenta di aiutare la povera signora. Conosce il potenziale di quella ricetta e decide di utilizzarlo per cavalcare l’onda, replicando l’esperimento su larga scala. L’interpretazione di ricette storiche scozzesi diventa il marchio di fabbrica del birrificio senza impianti.

Nel 1989 Scott si unisce alla causa e dalla riunita fratellanza nasce la Heather Ale Company. Il birrificio vero e proprio nasce nel 1998, mentre il trasferimento ad Alloa avviene otto anni dopo, contestualmente alla trasformazione della ragione sociale in Williams Bros. Brewing Company.

Oggi la produzione si scinde in due: da una parte le ricette storiche, dall’altra quelle moderne. Il birrificio tiene alta la bandiera della birra scozzese, ultimo baluardo di una città che nel diciottesimo secolo era capitale scozzese della birra.

In ricetta malti Vienna, Pale Rye, Pale Crystal, Lager, malto di frumento e avena; luppoli Cascade, Amarillo, First Gold, Savinjski Goldings, Mosaic, Chinook.

Lattina da 33 cl, 5% ABV, lotto 0219. Disponibile su Beersky.

Aspetto

Colore dorato carico con tinte arancioni, aspetto limpido. In testa schiuma pannosa, bianco albume, fine e compatta.

Aroma

Al naso spiccano sentori fruttati, come di frutta matura, principalmente a pasta arancione: nettarine, mandarino, arancia dolce, confettura d’albicocca a chiudere in dolcezza. Una IPA che si ispira alla scuola americana senza però allontanarsi definitivamente dall’epicentro inglese. Menzione speciale alla base di malti chiari, che a miele millefiori e fiori di campo aggiunge la gratificante fragranza della crosta di pane.

Gusto

Corpo medio/leggero, sensazione tattile tondeggiante. Le bollicine sollevano il corpo sinuoso e ne mascherano il profilo esile. Profilo gustativo circoscritto a pochi descrittori: arancia, scorzetta ma soprattutto polpa, con cenni di curaçao in mezzo a mandarino, lime e cantalupo. Nessuna divagazione resinosa o erbacea, piuttosto la conferma della maltosità nelle note di cracker, pane e miele di arancio. Finale secco e retrogusto in cui si condensa l’amaro.

Joker IPA: conclusioni

Joker IPA si colloca con un piede in Regno Unito e l’altro negli Stati Uniti. American IPA semplice, old school, per chi ha sentito parlare di birra amara e vuole capire di cosa si tratta.

  • Aspetto
  • Aroma
  • Gusto
3.7
Sending
User Review
0 (0 votes)

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Check Also

draco's-cave-mc-cherry-irish-red-ale

Mc Cherry Draco’s Cave Irish Red Ale Barrel aged

Mc Cherry è una Irish Red Ale elevata in botti di rovere per 9 mesi ...