houblon chouffe brasserie achouffe

Houblon Chouffe Belgian IPA Tripel Brasserie d’Achouffe

Houblon Chouffe è una Tripel belga che ammicca alle luppolature degli States.

Houblon Chouffe, ovvero il nanetto belga che strizza l’occhio oltreoceano alle generose luppolature statunitensi. Prodotta per la prima volta nel 2006, questa birra è infatti una sorta di trait d’union tra le classiche Belgian Tripel e le American IPA. Il parterre di luppoli si compone di Amarillo, Tomahawk e Saaz. Ma non è solo questione di luppoli: è compito dell’acqua estrarre l’amaro. E per replicare la birra dura e ricca di sali che ha reso tanto famose le India Pale Ale di Burton-upon-Trent, considerate massima espressione dello stile, vengono aggiunti diversi sali tra i quali in particolare il solfato di calcio.

In etichetta la mascotte intenta a raccogliere luppoli.

Il birrificio è stato messo in piedi nel 1982 da Pierre Gobron (produttore di impianti per gelati) e Christian Bauweraerts (ingegnere informatico). Si trova nella cittadina di Achouffe, nelle Ardenne, alla quale si ispira il nome del birrificio (Brasserie d’Achouffe). Il nome della città a sua volta si rifà al mito degli chouffe, gnomi muti che acquisirono il dono della lingua dopo essersi abbeverati dalle acque del fiume Decrogne.

Quel che era un hobby divertente divenne un lavoro serio.

All’inizio per Pierre e Christian quella della birra era semplicemente di un’attività di ripiego, un hobby. Col tempo, però, i due si sono dovuti ricredere. La birra piacque più del previsto. Nel 1984 si trovano costretti a decidere se continuare coi vecchi lavori o dedicarsi anima e corpo a questo nuovo progetto. Prevale la seconda alternativa. Il resto è storia recente. Achouffe è oggi un nome famoso sia in Belgio che nel mondo. Non tutti però sanno che dal 2006 Achouffe ha venduto la proprietà al grosso birrificio belga Duvel Moortgat.

Ringrazio IperDrink per questo campione assaggio. Sei pronto a sapere com’è? Bene, andiamo!

Bottiglia da 33 cl, 9% abv, lotto 327022352.

Schiuma

Maestosa, persistente e aderente; trama mista, aspetto e colore pannosi.

Colore

Aranciato con tendenze ambrate e riflessi ramati; aspetto appena velato e frizzantezza copiosa.

Aroma

Volendo collocarla in uno dei due universi stilistici – Tripel e American IPA – a prima annusata direi Tripel. Abbondanti spezie e impronta di zucchero candito che ne potenzia la muscolatura. L’opulenza maltata non inibisce l’esuberanza dei luppoli, che le conferiscono un gradevole bouquet fruttato e marginalmente erbaceo. La nota di testa anticipa il dolce di zucchero a velo. Il corpo è tondo e ricco di malti: pane, pandoro, frollino, miele millefiori, arancia candita. In parallelo dalle retrovie emerge leggera frutta, zuccherina, in polpa e a pasta arancio: pesca, melone, albicocca, mandarino. Il cuore batte forte e regala emozioni. Sono le spezie a innescare la scintilla: anice e coriandolo in grani. Chiude un delicato floreale di fiori di ibisco. Suggestiva.

Gusto

In bocca è gustosa e appagante. Dolcemente abbondante ma con un finale secco e rinfrescante. Anche qui conferma quanto anticipato al naso: Houblon Chouffe è molto più Tripel che straluppolata. Carbonazione pronunciata, corpo da medio a pieno e mouthfeel rotondo. La prima sorsata è un tuffo nelle bollicine. Una volta dissipate si iniziano ad apprezzare i sapori di malto: pane, frollino, miele di arancio, pasta frolla e arancia candita. Il tutto è coperto da un velo di zucchero candito, lo stesso che tornerà nuovamente nel finale. La luppolatura arricchisce il bouquet, permettendo alla frutta di insinuarsi fra i malti. E’ frutta in polpa, a tratti vera e propria marmellata: pesca, melone, arancia, albicocca e mandarino. Floreale e speziato si uniscono ancora una volta sotto il segno dell’intramontabile trio composto da anice, coriandolo e fiori di ibisco. Una suggestione acidula ricorda il frumento. Rispetto al naso, dove non c’è alcuna avvisaglia dell’importante gradazione alcolica, in bocca si percepisce distintamente la presenza del sottofondo alcolico. E’ una presenza gradevole, smascherata solo nel post deglutizione quando si diffonde un deciso tepore warming. Retrolfatto di Amaretto (liquore) retrogusto di mandorla amara.

DNA palesemente belga con qualche contaminazione luppolata. Houblon Chouffe è una birra secca, beverina e compiacente. Nonché sincera sul carico alcolico. A te la scelta: prenderne le distanze o assuefarti a essa.

Vuoi assaggiarla anche tu? Acquistala su Amazon!

  • Aspetto
  • Aroma
  • Gusto
4
Sending
User Review
3.5 (4 votes)

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Check Also

calix-niger-birrificio-dei-castelli-chocolate-stout

Calix Niger Chocolate Stout Birrificio dei Castelli

Calix Niger del Birrificio dei Castelli è una birra di colore scuro, suadente come il ...