harboe-bear-beer

Harboe Bear Beer Birra dell’Orso

 Harboe Bear Beer, ovvero la cosiddetta “birra dell’orso”. Si tratta di una birra danese in stile Imperial Pilsner da ben 8,3% abv.

harboe-bear-beer-birramoriamociEra da molto tempo che “sognavo” di degustare questa birra, di cui ricordavo bene l’etichetta (bella, e soprattutto inconfondibile), caratterizzata dall’immagine di un orso polare. Sia per la sua etichetta, che per l’elevata gradazione alcolica (8,3%, tenore alcolico che può variare a seconda della versione di produzione, quella danese è appunto la più forte) che le conferisce la capacità di essere particolarmente adatta per riscaldare il corpo e resistere agli intensi freddi nordeuropei, questa birra è anche nota (o forse sarebbe più adatto dire, è meglio nota) con il nome di birra dell’orso (bryg).
Prodotta in Danimarca, dall’Harboe, azienda che fonda le proprie radici nel lontano 1883. La produzione iniziale fu interamente dedita alla realizzazione di birra “morkt” (uno stile di birra a moderata gradazione alcolica) mentre l’espansione stilistica e la realizzazione della prima lager dovettero aspettare il più recente 1890. Da allora l’azienda è diventata tra le principali compagnie brassicole danesi, e a giudicare dal sito ha avuto un’enorme crescita economica, quotandosi in Borsa e mostrando una forte attenzione per lo sharing delle proprie azioni (il che mi fà venire dubbi circa la reale attenzione per la qualità).
E poi gli ingredienti, vogliamo parlarne? Biossido di carbonio (E290) e antiossidante (E300), che a dire la verità non ho la più pallida idea di cosa siano, non avendo competenze in ambito chimico, ma che per gli ingredienti che sono abituato a leggere rappresentano una (brutta) novità. E poi mia madre ha sempre detto che bisogna stare alla larga dagli ingredienti che iniziano on la “E”, e la mamma ha sempre ragione!
Il colore è di un bell’oro carico, una di quelle birre il cui corpo si caratterizza per un intenso dorato dalla prima all’ultima goccia. Trasparente, lascia intravedere una corposa ma placida fermentazione interna.
La schiuma è corposa e compatta, mediamente alta, di consistenza cremosa. Buona persistenza, colore bianco vivido. Un gran bel cappello di schiuma.
L’aroma esalta il luppolo, immediatamente percettibile, un accento di alcol, tracce di malto, biscotto e frutta fresca in punta, mentre sul finale rimane una traccia residua di aromi erbacei.
Il gusto si contraddistingue per un corpo pieno e rotondo, caratterizzato da un rapido passaggio dall’imbocco all’ingoio, con piacevole persistenza amarostica, prolungata nell’assaggio. Permane un lieve pizzicore palatale. La componente alcolica emerge con discrezione, senza mai saturare il naso o la bocca.

Niente di trascendentale, questa Harboe Bear Beer. Sicuramente non si contraddistingue per carattere originale, né tanto meno per complessità. Di buono c’è che si lascia bere facilmente nonostante il carico alcolico che si porta dietro l’orso.

Harboe Bear Beer. Bottiglia da 33 cl. Titolo alcolometrico 8,3%. Scadenza 09/06/2013. Bicchiere consigliato: lager.
Su RateBeer il pubblico, come me, non ha sembrato apprezzare nel complesso. Un misero 7/100.
x

Check Also

pohjala-cherry-banger

Pohjala Cherry Banger Imperial Stout

Pohjala Cherry Banger è una Imperial Stout arricchita da ciliegie, cioccolato e baccelli di vaniglia. ...