cloudwater ipl centennial

Cloudwater IPL Centennial India Pale Lager

Cloudwater IPL Centennial lo dimostra chiaramente: anche nella patria delle Ales si possono trovare ottime basse fermentazioni.

Cloudwater IPL Centennial è la classica eccezione che conferma la regola. Ci troviamo in Inghilterra. Qui la tradizione brassicola è consolidata e mette radici in un passato al quale l’intero Paese è gelosamente affezionato. La maggior parte dei birrifici tradizionali si cimentano nella solita gamma di birre viste e riviste (Pale Ale, Bitter, IPA, Porter/Stout). Per loro produrre stili inglesi ma meno diffusi come Mild, Brown Ale o Barley Wine è già un azzardo. Anche gli avventori dei pub difficilmente si schiodano da quello che sono abituati a bere. Eppure qualcuno che fa la voce fuori dal coro c’è. Soprattutto da quando a Londra impazza la new wave.

Qui la voce è veramente di quelle grosse.

Non solo siamo in presenza di una birra a bassa fermentazione ma si tratta addirittura di un esemplare più unico che raro di India Pale Lager (IPL). E’ la categoria “cugina” delle famose India Pale Ale (IPA). Le cugine possiedono una luppolatura simile ma possiedono corporature differenti per tipologia di lievito utilizzato. A produrla è il birrificio inglese Cloudwater. Ho già avuto modo di assaggiare la Cloudwater Session IPA e sono rimasto piacevolmente colpito. Le aspettative sono alte. Riuscirà questa Cloudwater IPL Centennial a bissare il risultato? Assaggiamo!

In ricetta: malto Pilsner; luppoli Motueka per amaro, Centennial, Motueka, Simcoe, Amarillo e Citra per aroma; lievito W34/70.

Bottiglia da 33 cl, 6.2% abv, lotto 07/07/2016.

Schiuma

Alta un paio di dita e di aspetto pannoso, fine, persistente e aderente; il colore bianco vivido svetta come fosse una bianca nuvola su cielo azzurro.

Colore

Dorato carico con sfumature paglierino; aspetto velato e tenue frizzantezza interna.

Aroma

Le basse fermentazioni hanno una caratteristica precisa: un bouquet olfattivo delicato, pulito e striminzito.  Ma questo Cloudwater IPL non lo sa e offre la pienezza aromatica di u’alta fermentazione. Rende onore al nome del luppolo che porta in dote – il Centennial – e ne offre una suggestiva panoramica. L’intensità non raggiunge livelli stratosferici ma chissene: ricchezza del bouquet e pulizia sono eccezionali. A dare il benvenuto è l’arancia in polpa. Il corpo continua sul filone della frutta Mediterranea: pesca a pasta gialla, mandarino, albicocca. Non mancano lievi suggestioni citriche (limone). Il cuore è una carezza maltosa, nella quale è racchiusa tutta la dolcezza di pane, pasta frolla e miele millefiori. Bella.

Gusto

Cloudwater IPL non riesce a mentire e lo mette in chiara sin da subito: è una birra amara ma non troppo. Si conosce coi suoi pregi e i suoi difetti, si accetta e non si vergogna a mostrarsi per quello che è. Sa bene che difficilmente riuscirà a far capitombolare dalla sedia l’amante delle straluppolate. Allo stesso tempo è consapevole del fatto che un palato attento non potrà che amarne la ricchezza gustativa. In bocca c’è un intimo gioco d’intenti tra malti e luppoli. L’accoppiata è vincente: i malti formano un dolce tappeto e i luppoli, nella loro modestia, ne beneficiano per raggiungere sommità altrimenti precluse. E le note? Innanzitutto l’agrumato intenso di curaçao, buccia d’arancia e mandarino. Segue un intermezzo che svolta verso il dolce maltoso (mollica di pane, cereali, frollino e pasta frolla). Nel finale spunta un peletto di tepore etilico, silenziosa sentinella che avverte sulla reale dotazione alcolica di questa Cloudwater IPL. Carbonazione presente, corpo da medio a pieno, mouthfeel abbondante che si attacca alle pareti boccali. Retrolfatto tra il Curaçao (liquore) e la Sambuca (anice), retrogusto di buccia d’arancia. Sfiziosa.

Non farti ingannare: la sua è solo falsa modestia. In verità Cloudwater IPL Centennial è consapevole delle sue doti luppolate e sa di poter facilmente indurre in tentazione anche il più fedele alle alte fermentazioni.

  • Aspetto
  • Aroma
  • Gusto
4
Sending
User Review
0 (0 votes)
x

Check Also

wild-beer-yokai-sour-ale

Wild Beer Yokai Sour Ale Yuzu Umami

Wild Beer Yokai è una Sour Ale prodotta con alghe Kombu e Hijiki, Yuzu, sale ...