chimay-tappo-rosso

Chimay Tappo Rosso Abbey Dubbel

Chimay Tappo Rosso è la prima e più antica birra prodotta dal monastero trappista di Chimay.

Un cremoso cappello di schiuma, profumi dolci e fruttati, un corpo morbido e avvolgente incentrato sui malti caramello, è l’immagine che meglio descrive l’assaggio di una Chimay Tappo Rosso. Di origine trappista, prodotta dal 1850 nel monastero di Scourmont vicino a Chimay, è la più antica delle birre prodotte dall’omonimo monastero. Il suo colore ramato intenso, l’intensità delle note maltate e il grado alcolico (7% ABV) la iscrivono allo stile delle Belgian Dubbel. Chimay Tappo Rosso è il nome convenzionale. E’ anche conosciuta come Chimay Rouge e, nel formato da 75 cl, come Chimay Première – anche in versione barricata.

Bottiglia da 33 cl, 7% ABV, lotto L17-639.

Aspetto

Schiuma maestosa, fedele al “fizz” che si sente allo stappo. Cappello denso e compatto, persistente e ben aderente alle pareti, di colore perlaceo e aspetto cremoso, assolutamente fedele alla sua icona.

Aroma

Aroma da manuale, fedele allo stile delle Dubbel. Blend armonioso di malti, frutta e spezie. La frutta a si colloca in testa, con sfumature che vanno dalla banana alla pera, supportate dai frutti rossi (ribes nero, ciliegie, prugne, uva sultanina). Il cuore è invece appannaggio delle spezie, presenti sia sotto forma di chiodi di garofano che di anice stellato. In mezzo si collocano i malti, cromatura tra l’ambra e il bruno: caramello, zucchero candito, miele di melata, tracce di liquirizia. Il complesso bouquet si perfeziona con sfumature di frutta secca (mandorla dolce e nocciole) e un delicato floreale (gelsomino e camomilla).

Gusto

Corpo medio, carbonazione media, sensazione tattile morbida e avvolgente. Chimay Tappo Rosso ha un corpo leggermente fiacco, mentre il profilo gustativo è tanto ampio quanto il suo bouquet aromatico. Anzi, addirittura potenziato dagli alcoli superiori, che aggiungono calore e un nonnulla di pepe a solleticare lingua e gola. Rispetto al naso stavolta sono i malti a dominare la scena. Caramello e zucchero candito, un tocco di miele, biscotto al cacao e cioccolato, la tostatura del pane. Gli esteri fruttati sono molto dissimulati e si concentrano sulla frutta rossa (ciliegie, frutti di bosco, datteri, prugne, uvetta). Ridotta anche la frutta secca, di cui rimane un’idea di Amaretto. Chiodi di garofano, anice stellato e un pizzico di pepe che fa da trait d’union con gli alcoli superiori. Finale caloroso che lascia la bocca asciutta ma non secca, retrogusto moderatamente amaro che unisce le spezie alle leggerissime tostature (nocciola, cioccolato).

Chimay Tappo Rosso: conclusioni.

Chimay Tappo Rosso è un esemplare certamente fedele allo stile di appartenente. Complessa ma pulita, è una birra decisamente amabile, adatta ai golosi e anche a coloro i quali ogni tanto vogliono concedersi delle coccole. Gli manca forse quel carattere vibrante, esuberante, emozionante che contraddistingue le birre belghe.

  • Aspetto
  • Aroma
  • Gusto
3.8
Sending
User Review
0 (0 votes)
x

Check Also

birrificio-vetra-alfa-dunkles-bock

Birrificio Vetra Alfa Dunkles Bock

Vetra Alfa è una Bock scura a tutto malto. Vetra Alfa è la prima birra ...