charlotte extra biren

Charlotte Extra Weizenbock BiRen Birrificio Renazzese

Charlotte Extra unisce la forza gustativa delle Bock alla vivace freschezza delle Weizen.

Charlotte Extra è la birra perfetta per dare il benvenuto alla bella stagione. Ibrido tra le Bock (birre a bassa fermentazione simili a “pane liquido“) e le Weizen (birre ad alta fermentazione rinfrescanti e beverine, prodotte con un’importante percentuale di frumento maltato). Charlotte Extra, collocandosi a metà strada tra due stili birrari, ne rappresenta la migliore delle sintesi. Intensa e decisa come una Bock, più alcolica e appagante di una Weizen. La produce il Birrificio Renazzese, per gli amici BiRen. Un birrificio che la sa lunga quando si tratta di birre di origine tedesca. Vedremo se anche questa birra è ai livelli della sua fama.

Bottiglia da 50 cl, 7.2% abv, lotto WB001-16.

Schiuma

Come da manuale: abbondante, persistente, fine e compatta, di aspetto cremoso e colore beige.

Colore

Ambrato carico con riflessi arancio; aspetto opalescente.

Aroma

Il naso è un frappè delizioso. Frumento e banana sono le colonne portanti di un aroma intenso e variopinto. Sono i fenoli a collocarsi alla testa dell’impianto aromatico. Assieme a loro profumi di vaniglia. Immancabili gli esteri fruttati, tra cui la banana è dominante. Il corpo è tutto a favore dei malti caramellati, di cui si appezza la masticabile consistenza: crosta di pane, caramello, biscotto e marzapane. Cuore speziato, nuovamente fenolico: chiodi di garofano, qualche accenno di vaniglia e un elegante rustico che ricorda il terroso. Il frumento non emerge, subissato dai profumi di frutta e spezie. Birra che non si azzarda minimamente a uscire fuori dai dettami stilistici ma che al loro interno fa bella mostra di sé. Suadente.

Gusto

Il primo sorso è gustosissimo, ricchissimo di caramello liquido. Carbonazione vivace, pur non esplosiva, a favore di analisi gustativa. Il corpo è invece molto più snello di quanto la consistenza aromatica e il grado alcolico potessero lasciare sospettare. Ne consegue un dato di fatto: con la complicità accomodante che solo le cose dolci possiedono Charlotte Extra va giù in maniera paurosa. A livello di note si conferma quanto anticipato al naso. Sono i malti a essere in evidenza. Qui però la loro impressione è abbondantemente zuccherina, molto caramellata, mentre pane, biscotto e marzapane arrivano in seconda battuta. Il frappè non è invece pervenuto. Finale secco e rinfrescante. Alcol non pervenuto. Se non fosse per il lieve tepore warming che si concentra nel basso ventre nel post deglutizione non diresti neppure ce ne sia. Ancora una volta il frumento è quasi non pervenuto. Qui, rispetto al naso, contribuisce a dare corpo, un delicato acidulo e soprattutto tanta freschezza. Retrolfatto di vibrante fragore speziato, con gli immancabili chiodi di garofano affiancati da un mix di terra e pepe. Caramello liquido.

Charlotte Extra è una birra importante che però non lo dà a bere. Grande spessore aromatico, intenso al punto da essere palpabile, e gusto focalizzato su pochi ma prelibati sentori. Il tutto impreziosito da esteri fruttati e fenoli a tutto spiano.

Conoscevi il Birrificio BiRen? Quali delle sue birre hai assaggiato? Hai mai bevuto la Charlotte Extra?

  • Aspetto
  • Aroma
  • Gusto
3.8
Sending
User Review
0 (0 votes)
x

Check Also

pohjala-cherry-banger

Pohjala Cherry Banger Imperial Stout

Pohjala Cherry Banger è una Imperial Stout arricchita da ciliegie, cioccolato e baccelli di vaniglia. ...