calabrifornia birra bellazzi

Calabrifornia California Common Birra Bellazzi

Calabrifornia è una birra che ammicca alla California ma parla Calabrese. A renderla speciale è l’impiego di scorze di arancia amara e di bergamotto calabresi.

Semmai ti dovessero chiedere “Tu vuò fa’ l’americano” tu rispondigli con fermezza: “Calabrifornia!“. Perché questo nome? Innanzitutto perché Calabrifornia è una birra in stile California Common, ovvero una birra di origine americana ma d’ispirazione tedesca, dove i lieviti da alta fermentazione (tipo California) sono “costretti” a lavorare a temperature più basse di quelle tradizionali. Ma si chiama Calabrifornia anche perché la sua anima è Calabrese. Così come calabresi sono le origini di Federico, uno dei due soci di Birra Bellazzi, birrificio di San Lazzaro di Savena (BO). Dello stesso birrificio ho recentemente assaggiato Jake, My Bo, MalaParma, Fresh Prince of Bellazzi e Alley Hop.

L’identità calabrese viene confermata dall’impiego di scorze di arancia e di bergamotto fresco fornite dall’Azienda Agricola Paolo Papalia di Reggio Calabria. Una piccola curiosità su questa birra. Venne prodotta la primissima volta a titolo personale, in occasione delle nozze di Federico. Piacque così tanto agli ospiti che al birrificio decisero di metterla in produzione. E oggi il pubblico sembra apprezzare.

Al birrificio la consigliano in abbinamento a: tartine o antipasti alla frutta, crostini al salmone o con tonno fresco, sushi e sashimi, pasta con bottarga, carpaccio di manzo, scaloppine all’arancia, frutta (in particolare agrumi).

Ingredienti: luppolo Northern Brewer.

Bottiglia da 50 cl, 6% abv, lotto 16019.

Schiuma

Spessa tre diti, di aspetto e colore pannosi, persistente e aderente; trama a grana fine.

Colore

Ambrato carico con sfumature ramate; aspetto opalescente con vivace frizzantezza interna.

Aroma

A dare il benvenuto al naso ci pensa l’odore inconfondibile del bergamotto, intenso, da buccia piuttosto che da marmellata. Il corpo vira sui malti chiari: pane, cereali, frollino, miele di arancio. Il cuore è invece gradevolmente zesty (buccia d’arancia) e parzialmente erbaceo (citronella). Lu sule.

Gusto

Anche in bocca la nota caratterizzante è quella del bergamotto. Ma qui raggiunge una dimensione superiore, zesty assai, inebriante. Sembra quasi di averlo tra le mani, il bergamotto. Il verde frutto domina il profilo gustativo. Pur tuttavia lo fa con discrezione ed eleganza, mai volgare. Parimenti al naso lo affianca un tappeto di malti (crosta di pane, frollino, delicato biscotto, miele di arancio). Finale secco seguito da un lungo strascico zesty di bergamotto. Carbonazione presente, corpo da medio a pieno, mouthfeel avvolgente, abbondante. Retrolfatto di anice. Estate.

Calabrifornia è una birra procace ed esuberante. Il prezioso bergamotto, dissetante come pochi, raggiunge qui una dimensione superiore. Un gran bell’esempio di come sia possibile utilizzare il pregiato frutto calabrese senza trascendere nell’edulcorato.

Conoscevi la Calabrifornia? Conosci altre birre prodotte con bergamotto?

x

Check Also

american brown ale birrificio alveria

American Brown Ale Birrificio Alveria

American Brown Ale del Birrificio Alveria interpreta uno stile birrario americano poco diffuso in Italia. ...