brewfist-jale-birramoriamoci

Brewfist Jale ESB Extra Special Bitter

Brewfist Jale è la ESB (Extra Special Bitter) prodotta dal Birrificio Brewfist.

Brewfist Jale, la Extra Special Bitter (ESB) del Birrificio Brewfist. La ricetta prevede un mix di malti Pale, Crystal, Chocolate, Monaco, mentre i luppoli sono Challenger, First Gold, Bramling X e East Kent Golding.
Bottiglia da 33 cl, 5,6% abv, 40 IBU.

Colore

Di colore ambrato intenso, profondo, quasi rosso, con riflessi rubino. Aspetto quasi interamente limpido, appena velato, con frizzantezza accentuata.

Schiuma

Chapeau di schiuma di media altezza, molto persistente e aderente al bicchiere. L’aspetto è invitante, cremoso, la trama fine e compatta, il colore beige.

Aroma

Il percorso olfattivo inizia praticamente lasciandoti di stucco, focalizzandosi su note dolci e maltate piuttosto che confermare le luppolate aspettative. E allora, ecco che arrivano un’ondata di sentori dolci e golosi, ricchi di crosta di pane, mou, caramello, biscotto, zucchero candito, con un sottile passaggio alcolico, meglio, liquoroso (whisky). Man mano che la birra è lasciata riposare, invece, emergono note quasi torbate, di passaggio in botte, quali il legnoso e la prugna disidratata. Scarso o nullo il contributo fruttato e quello luppolato, complice probabilmente l’anzianità della bottiglia in questione, ed i luppoli praticamente “spompati”.

Gusto

L’ingresso in bocca è leggerissimo, scorrevole, quasi sfuggente. Quella che rimane è una morbida carezza che avvolge il palato, offrendo un piacevole retrogusto amarognolo alla base del palato, a cavallo tra l’aggrumato e l’erbaceo/resinoso, tipica dei luppoli inglesi. Carbonazione media, corpo leggero e abbondantemente watery, perlomeno fino a metà corsa. Il passaggio è veloce, solo nel finale la Jale regala la giusta intensità, aprendosi finalmente per regalare qualche emozione allo stupito bevitore. Crosta di pane e caramello si trovano quasi a monopolizzare la scena, seppure il dolce si mantiene sensibilmente lontano dal livello di stucchevolezza. Percorso a senso unico, se non fosse per la scorza d’arancia, il pompelmo rosa e il mandarino che arrivano di soppiatto ad equilibrare.

Brewfist Jale: conclusioni.

Bella impressione per questa Brewfist Jale. Merita sicuramente un nuovo incontro, questa volta auspicabilmente più fresco. Questa bottiglia, ormai prossima alla data di scadenza, appare stanca, spossata, fiacca.

  • Aspetto
  • Aroma
  • Gusto
3.1
Sending
User Review
0 (0 votes)

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Check Also

noiz blackground oatmeal stout

Noiz Blackground Oatmeal Stout

Altra birra, NOIZ Blackground, altra corsa: ritorna sul blog il birrificio riminese NOIZ. Dopo i ...