brewdog-hazy-jane-juicy-ipa

Brewdog Hazy Jane New England IPA

Brewdog Hazy Jane è una birra in stile New England IPA, praticamente un succo di frutta in lattina.

Ritorna sul blog il birrificio scozzese Brewdog con la Brewdog Hazy Jane, una New England IPA. Realizzata con i luppoli Amarillo, Chinook, Citra, Mosaic e Simcoe, è una birra appartenente alla nuova generazione di East Coast IPA, in particolare a quelle afferenti il sottostile Vermont IPA, anche conosciute come New England IPA.

Diverse sono le tecniche utilizzate per realizzare questo sottostile. Brewdog Hazy Jane fa scorrere la birra attraverso un sacco di luppoli, come una sorta di hopback. La maglia ampia cattura i residui più grossi ma lascia in sospensione buona parte dei luppoli, conferendo la caratteristica torbidità. Inoltre questa ricetta prevede avena e frumento per conferirle una intrigante cremosità.

Lattina da 33 cl, 7.2% ABV, lotto 1910590A (recante la dicitura “Hazorium”, il cui significato è a me sconosciuto). Si può acquistare su Cantina della Birra.

Aspetto

Colore giallo opalescente con sfumature dorate. Schiuma cremosa, colore bianco vivido, persistente e aderente.

Aroma

Versarla è sufficiente per essere inebriati dai profumi di frutta tropicale. Vi è corrispondenza quella dichiarata in etichetta: mango in testa, seguono ananas, kiwi, guava, frutto della passione, melone retato, nettarine. A parte la frutta esotica rimane poco, eccezion fatta per qualche prodotto da forno (frollino, croissant con confettura d’albicocche). Il finale vira verso il citrico, apportando una brezza fresca di lime. Nel frattempo in sottofondo si sviluppano leggeri sentori di resina e pino, completando il ventaglio aromatico insito nei luppoli impiegati. Intensità media.

Gusto

Carbonazione medio/alta, corpo medio, sensazione tattile morbida e avvolgente, leggermente cremosa. L’alcol si distingue appena, nel retrolfatto sotto forma di cocktail tropicale e in bocca sotto forma di tiepido calore. Il gusto prosegue sui binari dell’aroma, con intensità e tempi differenti. Stavolta il mango è più protagonista che dittatore, preferendo un gioco di squadra assieme alle dolci e rinfrescanti note di ananas e frutto della passione, melone (giallo) e pompelmo rosa. Chiude secca e ripulente, con la cremosità a suggerire una presenza di zuccheri superiore a quelli effettivi, che l’alcol aiuta a detergere. Retrogusto amaro, prolungato e persistente, resinoso. Leggero floreale (borragine) accompagna i luppoli e la frutta tropicale.

Curiosa la leggera sapidità che si insinua sotto bollicine e amarezza, suggerendo l’immagine di un cocktail tropicale con sale sull’orlo del bicchiere. E sarà proprio il sapore di sale a fare la differenza, lasciando le labbra secche e bisognose di bere. Impossibile resistere a un altro sorso.

Brewdog Hazy Jane: conclusioni.

Il birrificio scozzese ha classe ed esperienza sufficienti per andare a colpo sicuro, ed effettivamente Brewdog Hazy Jane centra l’obiettivo. Un po’ fiacca, forse, però giustificata dal lotto non freschissimo. Del resto è lo stesso birrificio che suggerisce di consumarla entro appena un mese dalla data di confezionamento.

  • Aspetto
  • Aroma
  • Gusto
3.8
Sending
User Review
0 (0 votes)
x

Check Also

extraomnes-guld

Extraomnes Guld Fruit Beer con litchi e guava

Extraomnes Guld è una birra che regala un viaggio di sola andata in un mondo ...