birra-rogue-marionberry-sour

Birra Rogue Marionberry Sour Ale

Marionberry Sour Ale utilizza l’omonima varietà di more americane coltivate da Birra Rogue.

Dall’Italia voliamo virtualmente negli USA a casa di Birra Rogue. Qui, nello stato dell’Oregon, in una grande fattoria coltivata a cereali e luppoli, si trova uno dei birrifici più rappresentativi della birra statunitense.

Dopo la Rogue Dead Guy Ale (Maibock) e la 7 Hop IPA (American IPA) tocca oggi a una Sour Ale, birra acida resa tale dall’aggiunta di more dell’Oregon coltivate nella fattoria del birrificio. Fa parte delle birre stagionali ed è disponibile unicamente durante l’estate.

Gli ingredienti: malto autoctono brevettato Rogue Farms Dare™, Monaco, C-15, malti acidulati; luppolo autoctono Rogue Farms Liberty, Rebel; fermentata con lievito Kolsch (alta fermentazione, tipicamente fatto lavorare a temperature fresche). A quanto pare oltre alle more Marionberry ci sono anche le prugne.

Bottiglia da 33 cl, .5% ABV.

Aspetto

Colore ambrato scuro tendente al rame e venature brunastre. Aspetto opalescente. Cappello di schiuma consistente, fine e pannosa, di colore crema, poco persistente.

Aroma

Al naso dà l’impressione “dolce” della frutta rossa a cavallo tra le gelatine alla frutta (Morositas) e il sapone ai frutti rossi. Fresca, acidula, la mora porta con sé memorie di bosco. La accompagnano sentori di fragoline, frutti di bosco in genere e ciliegie. La componente sour si divide tra acetico (aceto di vino rosso) e lattico (yogurt). Assenti i luppoli e anche i malti.

Gusto

Corpo da medio a pieno, carbonazione vivace e sensazione tattile avvolgente. Il sorso è apparentemente dolce ma in realtà nasconde le unghie, anche abbastanza affilate: da una parte l’acidità da frutti rossi, dall’altra l’asprezza della mela. La dolcezza iniziale fa intravedere quella componente maltata che è mancata al naso (cereali, miele di acacia, brioche). Il resto del percorso gustativo è sotto l’effige rossa.

In mancanza di amaro spetta all’acidità il compito di ripulire e chiudere il sorso e chiudere in secchezza. Proprio quando pensi che sia tutto finito accade una piccola magia: il gradevole tepore etilico e la eco citrica (limone, arancia) del retrogusto. Con le dovute differenze azzardo il paragone con le Flanders Red Ale, soprattutto per l’abbondante componente fruttata.

Birra Rogue Marionberry Sour: conclusioni.

Interpretazione pregevole il genere Sour. Gradevole, rinfrescante, acida ma non troppo. Birra Rogue preferisce un’esecuzione pulita e senza eccessiva complessità. Già la immagino contrastare i formaggi più “fruttati” e le preparazioni a base di carni grasse che coinvolgono i frutti rossi. E con le dovute accortezze forse anche il pesce.

  • Aspetto
  • Aroma
  • Gusto
3.8
Sending
User Review
0 (0 votes)
x

Check Also

birrificio-vetra-alfa-dunkles-bock

Birrificio Vetra Alfa Dunkles Bock

Vetra Alfa è una Bock scura a tutto malto. Vetra Alfa è la prima birra ...