birra-online-6-fattori

Birra online: 6 motivi per scegliere Quality Beer

Nella giungla della birra online ho visto la luce. Il suo nome è Quality Beer e ti spiego perché in 6 motivi.

Acquistare o non acquistare birra online? Questo è il problema. Il mercato della birra artigianale è ancora – checché si dica – un mercato fruttifero. Ma non è tutto oro quel che luccica. Alcuni imprenditori si sono lanciati sul mercato mossi da indomita passione, ma non hanno fatto bene i loro conti e hanno fallito. Altri sono riusciti nell’intento, a volte a scapito della qualità. Là fuori è una giungla e in mezzo al marasma di prodotti disponibili, approfittando della confusione generale, si nascondono etichette di dubbia fattura. Come tutelarsi dai soliti “pacchi”? Abbi pazienza, continua a leggere e te lo spiego.

L’importanza della birra online ai tempi di internet.

Galeotto fu l’avvento del web, motore del movimento birrario in Italia fin dagli albori (1996). Oggi – vale per la birra così come per ogni altro settore – il web assolve alle esigenze del mercato moderno. Vivo in Calabria, dove è difficile reperire con frequenza prodotti, siano essi nazionali o internazionali. Rivolgermi ai beershop online è stata diretta conseguenza. Con qualcuno è andata bene, con qualcun altra benino, con altri proprio male. Ecco, oggi voglio riportarti la mia positiva esperienza con Quality Beer e in particolare col suo deus ex machina, Michele Dipasquale.

birra-online-quality-beer

Ho avuto il piacere di conoscere Michele e gli ho proposto questo articolo di mio pugno. Non voglio fare la solita marchetta – il sottoscritto non ha percepito alcun compenso – ma in qualità di cliente ho potuto tastare con mano la qualità del servizio. Pertanto ho ritenuto potesse essere utile condividerla, affinché altri consumatori possano riconoscere le best practice. Ho individuato 6 fattori che contraddistinguono un servizio eccellente e spero ti siano utili per la prossima volta che acquisterai birra online.

1. Elogio alla freschezza.

Ripeti con me: “come appena uscite dal birrificio”. E’ questo il motto di Quality Beer, la crociata di Michele. La birra artigianale è un prodotto vivo e, salvo rare eccezioni, preferisce essere consumata il prima possibile. La data di scadenza – per la birra si parla di TMC -, obbligatoria per legge, è un’informazione fondamentale per il consumatore attento. Ma mentre al negozio sotto casa è possibile prendere la bottiglia in mano e leggere l’etichetta, quando si acquista birra online non sempre questa informazione è disponibile.

Ricordo quando, in Inghilterra, mi venne recapitato un pacco con bottiglie prossime alla scadenza. Da questi prodotti non si può pretendere troppo: oltre ai disagi del viaggio hanno quelli dell’età. Ecco, di Quality Beer ho apprezzato che venga immediatamente fornita la data di preferibile consumo. Un punto per Grifondoro!

2. La prova della fiducia.

birra-online-acquisto

Credits: brewtopia.com.au

Fidarsi è bene ma non fidarsi è meglio, soprattutto quando si tratta di acquisti a distanza. Personalmente, essendo cresciuto a pane e internet, non mi sono mai fatto problemi ad acquistare online. Non tutti hanno la stessa predisposizione e prima di fornire i dati della propria carta di credito hanno bisogno di una cosa: la fiducia nel venditore. Ma cosa occorre per conquistare la fiducia dell’acquirente?

Innanzitutto la conoscenza del prodotto. Non solo. Il prodotto bisogna anche saperlo spiegare. Ecco, una qualifica da sommelier della birra Doemens – prestigiosa accademia della birra tedesca – è un bel biglietto da visita, praticamente una garanzia. Aggiungi un corso per birrai al CERB di Perugia e un’esperienza pluriennale come birrificatore casalingo. Di una persona così mi affiderei a occhi chiusi. Tu no?

3. Il fattore umano.

Poi c’è il rapporto umano, imprescindibile. E’ vero che il prezzo rimane la leva dominante, però a parità di prezzo (o quasi) il fattore umano fa la differenza. Il numero whatsapp da contattare per richiedere informazioni è il valore aggiunto, la personalità dell’interlocutore la ciliegina sulla torta. Michele è un appassionato prima ancora di essere un venditore. Ci tiene a conoscere i gusti dei suoi clienti per poterli consigliare al meglio. Soprattutto in questo settore il venditore può e deve spendere due parole in più, per fare cultura ma anche per giustificare la differenza di prezzo rispetto alla birra del supermercato. Do ut des, giusto?

4. Il potere della scelta.

birra-online-gusti

Un negozio online in genere dispone di un catalogo esaustivo, più ampio di qualsiasi negozio fisico. Solo così è possibile abbracciare una clientela ampia e incontrare il gusto di una fascia ampia di persone. Non perché bisogna accontentare tutti, sia chiaro. Ogni negozio deve riflettere la personalità di chi lo gestisce. Ma non perché mi piace il Lambic devo vendere solo Lambic.

Ecco, proprio per riuscire ad avvicinare il consumatore scettico bisogna disporre di un catalogo selezionato ma esaustivo, che spazi dagli stili semplici a quelli più complessi. Altrimenti si rischia di far assaggiare qualcosa di sgradito. E poi chi lo spiega a quel consumatore che la birra artigianale non è tutta la stessa?

5. Protezione contro i pericoli.

Michele è “fissato” con la conservazione ottimale. Conoscere le birre significa prenderle a cuore. Le birre sono cagionevoli di temperatura e luce. Pertanto, per proteggerle da questi pericoli, Michele ha deciso di custodirle gelosamente in una cella frigorifera a temperatura controllata, costante. In questo modo può evitare reazioni chimiche che imbruttiscano il prodotto, a garanzia di un consumo ottimale.

6. Spedizione a prova di vetro.

Finora tutto molto bello. Ma se poi il pacco arriva a casa con le bottiglie in frantumi? Sogni di grandi bevute addio! Quando si tratta di birra online la distribuzione fa la differenza. In un mondo utopico tutto dovrebbe passare attraverso la catena del freddo. Non è facile e costa tanto, però fa la differenza. Alla sua assenza assolvono il confezionamento e l’imballaggio, che devono garantire stabilità e integrità del prodotto fino alla consegna.

Quando mi vedo recapitare un pacco di birra ho sempre il terrore di aprirlo e trovare il vetro in tanti piccoli pezzetti. Per fortuna con Quality Beer non capita. Ho sudato le proverbiali sette camicie per aprire i protettori tubolari ad aria compressa ma adesso lo posso dire: con Quality Beer le bottiglie sono in una botte di ferro (o quasi)!

Acquistare o non acquistare birra online? Certo che sì! Basta prestare attenzione a pochi ma importanti dettagli. Spero con questo articolo di averti dato una mano a capire quali. Scegli saggiamente e buon acquisto!

Ti ho convinto? Approfittane: per te uno sconto speciale del 20% per il primo ordine su Quality Beer!

Credits copertina

x

Check Also

leffe-blonde-belgian-blond-ale

Leffe Blonde Belgian Blond Ale

Secoli orsono nasceva la Leffe Blonde, oggi iconica birra in stile Belgian Blond Ale. L’odierna ...