birra-del-borgo-perle-ai-porci-birramoriamoci

Birra del Borgo Perle ai Porci Oyster Stout

Birra del Borgo ci stupisce con una delle sue birre più riuscite: Perle ai Porci. Si tratta di una Oyster Stout prodotta con ostriche britanniche.

Perle ai Porci, una birra che a casa Birra del Borgo hanno pensato bene di chiamarla “Bizzarra“. Con questo termine si indica la folta gamma (12 bottiglie) di birre stagionali, prodotte mensilmente (1 per ogni mese) dal birrificio di Borgorose. Perle ai Porci, una Oyster Stout (birra alle ostriche) che già di per sé è alquanto bizzarra, perlomeno per l’ingrediente di punta utilizzato, è la stagionale di Marzo.

Questa particolare bottiglia, che reca comunque l’indicazione “prodotto italiano”, è stata realizzata all’estero, e si distingue facilmente dalla parte descrittiva in inglese. Non ho invece individuato menzione della data di scadenza o del lotto di produzione. Curioso.
Bottiglia da 33 cl, 5,5% abv.

Colore

Colore praticamente nero, con riflessi ebano appena percettibili. Aspetto impenetrabile.

Schiuma

Chapeau di schiuma piuttosto contenuto già in fase di mescita. Trama abbastanza fine, morbida, di colore nocciola scuro e dall’aspetto cremoso, tipo cappuccino. Discreta persistenza, ottima aderenza.

Aroma

Il naso non è particolarmente pronunciato, eppure offre sensazioni intriganti, a cavallo tra la morbidezza di una Oatmeal Stout e la salinità tipiche delle pietre da spiaggia (chi, da piccolo, non ha provato a leccarne una?!). L’aroma è elegante, semplice ma pulitissimo. Il percorso olfattivo inizia con eleganti note di malto torbato (legnoso, affumicato, liquore), cui seguono note più tipicamente maltate, leggermente torrefatte (pane nero ai cereali, cioccolato al latte, fave di cacao, nocciola, leggera liquirizia), mentre il finale regala un principio di sherry e frutta rossa sotto spirito, elegante. Immaginatevi il tutto con un’intensità modesta.

Gusto

Se l’aroma è sintomatico delle gioie che questa birra regala, è in bocca che la Perle ai Porci rivela il meglio di sé. Il primo sorso è racchiude tutto quello che vi aspetta: corpo medio/leggero, acquosità presente ma non invadente, bassa carbonazione, una discreta sensazione salina che conferisce beverinità, ottima morbidezza. Non molti descrittori al par dell’aroma, per una birra che brilla, nella sua semplicità, per definizione e pulizia. Amaro leggero, conferito dalle note torrefatte (cioccolato, toffee, liquirizia, cacao), affiancate da quelle leggermente salmastre, mentre il retrogusto risulta secco e ripulente, grazie all’acidulità del caffè, focalizzata alla base del palato, che rimane piacevolmente solleticato.

Perle ai Porci: conclusioni.

Con la Perle ai porci Birra del Borgo ci regala una vera perla brassicola. Perfetta espressione di un bere genuino, quotidiano, adatto a ogni momento e della giornata. Lasciati stupire dalla sua ricercata semplicità: saprà regalarti una gioia inaspettata!

  • Aspetto
  • Aroma
  • Gusto
3.7
Sending
User Review
0 (0 votes)

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Check Also

calix-niger-birrificio-dei-castelli-chocolate-stout

Calix Niger Chocolate Stout Birrificio dei Castelli

Calix Niger del Birrificio dei Castelli è una birra di colore scuro, suadente come il ...