beeriver 2017 festival

BeeRiver 2017: un fiume di birra travolge Pisa

A Pisa torna BeeRiver, festival delle birre artigianali. E lo fa con un programma ricco di novità.

Dal 12 al 14 Maggio Pisa sarà teatro di un nuovo evento birrario: BeeRiver. Nuovo, è vero, ma solo apparentemente. Quella di quest’anno è infatti la terza edizione di un festival che rappresenta ormai tappa fissa in Toscana e punto di incontro per l’intero settore birrario. La location e l’organizzazione rispondono al nome di Stazione Leopolda.

Ne berremo delle belle: ben 10 i birrifici presenti.

 

Di tutto rispetto la compagine di birrifici, presenti nel numero di 10. Faccio i nomi: BiRen – Birrificio Renazzese (Ferrara), Il Mastio (Macerata), Canediguerra (Alessandria), Eastside Brewing (Latina), Hilltop Brewery (Viterbo), Jungle Juice Brewing (Roma). Ci sarà giustamente anche la Toscana, per la quale sarà presente il Birrificio Badalà (Prato). Non solo.

Pisa e Livorno hanno messo da parte lo storico agonismo nel nome di BeeRiver.

A BeeRiver saranno presenti sia i livornesi del Piccolo Birrificio Clandestino che i pisani de La Gilda dei Nani Birrai. Ospiti d’onore i francesi della Brasserie Angevine. Questi ultimi hanno recentemente suggellato una sorta di gemellaggio con La Gilda dei Nani producendo a quattro mani la Twin Rivers (‘fiumi gemelli’). Si tratta di una birra in stile francese Bière de Mars dedicata ai fiumi Arno (Pisa) e Maine (Angers), prodotta con frumento maltato francese e  aromatizzata con scorza di bergamotto calabrese. Se tutto questo non fosse sufficiente  sappi che BeeRiver porta la firma di un certo Simone Cantoni. Il “poeta della birra” sarà il valore aggiunto della manifestazione e garanzia della bontà dell’evento. Insomma, fossi in te non lo perderei!

Non solo birra: cibo, musica, ricchi premi e cotillons.

Non mancherà qualcosa di solido da mettere sotto i denti. Tra street food d’autore, hamburger gourmet e fritturine di pesce ci sarà modo di riempire il vuoto tra un bicchiere e l’altro. Il programma goliardico sarà affiancato da quello ludico. Ci sarà dituttounpo’: musica live, animazione per i più piccoli, persino crociere in battello. Per la prima volta, inoltre, BeeRiver ospiterà un concorso per homebrewers, organizzato dal Circolo ARCI La Staffetta di Pisa. Al primo classificato la possibilità di effettuare una cotta in un vero birrificio.

Udite, udite: quest’anno a BeeRiver ci sarò anch’io!

La bella notizia è che quest’anno sarò presente anch’io. Mi hanno nominato nientepopodimeno che ospite speciale. Il mio compito sarà quello di raccontare l’evento dall’interno, sciorinandone l’intero programma attraverso il blog e i social network. Detto così sembra un cosa noiosa. In realtà andrò a bere. E’ un duro lavoro ma qualcuno lo deve pur fare!

Tra birrifici artigianali di spessore, una selezione gastronomica di livello e un folto programma si prevede un festival da paura. Hai impegni questo fine settimana? Ti conviene cancellarli: a Pisa c’è BeeRiver!

Per maggiori informazioni visita il sito internet di BeeRiver. Se invece vuoi rimanere aggiornato in diretta seguimi sui social per scoprire quello che accadrà prima, durante e dopo il festival. Con tutti gli altri ci vediamo a Pisa. Cheers!

x

Check Also

birra italiana verita

Birra italiana? Non te la (dare a) bere!

Ti piace tanto bere birra italiana. Bene. Allora ti faccio una domanda: è veramente italiana? Alzi la ...