accademia-delle-professioni-dieffe-padova-open-day

Accademia delle Professioni: la scuola che vorrei

Dal birraio artigiano al pizzaiolo al pasticciere: in Accademia delle Professioni si studia di gusto.

Oggi vi presento lAccademia delle Professioni, anche nota come DIEFFE. Si tratta di un ente di formazione che ho conosciuto recentemente, in occasione del mio trasferimento in Veneto, durante il suo open day. Non che non la conoscessi già, ecco, almeno per sentito dire: quando si tratta di formazione in materia birraria è una delle scuole più titolate.

La mia parola lascia il tempo che trova, sono i numeri a dirlo: l’Accademia delle Professioni sforna oltre 2.000 professionisti all’anno, Ambasciatori del made in Italy con la missione di raccontare Food&Beverage, ciascuno a modo suo. Ed è qui che viene il bello.

Studiare non è mai stato così divertente.

I corsi di formazione che hanno catturato la mia attenzione sono quelli di analisi sensoriale, materia che mi fa letteralmente andare in brodo di giuggiole. Ma in Accademia non si beve solo birra e il ventaglio dell’offerta formativa va molto al di là delle mie più rosee aspettative.

Dal birraio al sommelier della birra al tecnico di laboratorio, passando attraverso le professioni digitali fino ad arrivare all’amministrazione contabile. Oggi più che mai il settore birrario è maturo e la competizione agguerrita non lascia spazio a improvvisazione.

E’ importante dotarsi di un team multidisciplinare per vincere il Risiko dell’aperto mercato. Al birraio il compito di produrre buona birra, ma se nessuno la vende è game over. Fine della storia.

L’Accademia delle Professioni ne è consapevole e anticipa le esigenze dei nuovi imprenditori, formando la nuova generazione di professionisti che vada a coprire la crescente domanda di professionalità in questo settore in espansione. Per dirla in parole povere, che siate imprenditori o sognatori, potreste trovare in Accademia più di una piacevole sorpresa.

Studiare, dolce studiare.

Ho chiesto di visitare l’Accademia durante l’open day e ho ricevuto esito positivo. L’accoglienza è stata piacevolissima e il tour su e giù per le diverse sale, dalle aule didattiche al bar alla cucina, più divertente di un giro al luna park. Chi l’avrebbe mai detto che la scuola potesse essere così divertente?

Essere circondato da studenti e vedere nei loro occhi l’entusiasmo di chi, animato da sogni di gloria, intraprende un nuovo percorso formativo, è stata una bella iniezione di fiducia. Per un attimo sono tornato indietro ai tempi dell’università… Ah, magari fosse stata così entusiasmante l’università! Ecco, la mia testimonianza si riassume in un ambiente vivace, stimolante e carico di ottimismo: sono uscito dall’Accademia convinto che ci sia ancora una speranza per l’umanità.

Date a Cerere quel che è di Cerere.

E dei docenti ne vogliamo parlare? Lorenzo Dabove, Flavio Boerio, Simone Monetti, Stefano Bisogno, Nicola Coppe, Gianriccardo Corbo. Sono solo alcuni dei docenti dell’Accademia. E con docenti di tale spessore sarebbe bello tornare a sedere tra i banchi.

Accademia delle Professioni: oltre alla birra c’è di più.

Se si chiama Accademia delle Professioni un motivo c’è. Birrai ma non solo: qui le professioni sono tante e variegate. Alla sera l’Accademia cambia volto, un po’ come i supereroi. Ed ecco che ai giovani studenti si sostituiscono gli adulti, che magari già lavorano ma che trovano nelle attività di Accademia l’occasione per mettersi in gioco.

Ci sono corsi per panettiere, pasticciere, mastro casaro, pizzaiolo, gelataio e chi più ne ha più ne metta. Chiunque abbia un briciolo di sensibilità gastronomica troverà in Accademia- è proprio il caso di dirlo – pane per i suoi denti.

L’Accademia delle Professioni che vorrei. Un laboratorio alchemico prima ancora che didattico dove convivono tutte le professionalità del gusto. Beato chi ci studia!

Credits copertina

0 Commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Check Also

zundert-birra

Zundert birra: un’altra trappista in Olanda

Zundert birra è il secondo birrificio trappista di origine olandese. Zundert birra (si pronuncia ‘Zendert’) ...