abbinamento-birra-cibo-birramoriamoci

Abbinamento birra cibo: come elevare il cibo

Se siete appassionati di cucina e di birra artigianale l’abbinamento birra cibo aprirà nuovi orizzonti.

Mi sono avvicinato al mondo dell’abbinamento birra cibo con grande naturalezza e senza rendermene conto sono stato catapultato nella Disneyland degli epicurei. Da appassionato di cucina – non mi nascondo dietro la buona forchetta – ho scoperto che c’è molto più piacere a gustare un piatto in compagnia di una buona birra, meglio ancora se abbinati tra loro.

Ancora una volta colgo l’occasione per sottolineare che, come già fatto in occasione del corso di birra artigianale a Catanzaro – modulo degustazione e abbinamenti – sebbene esistano dei canoni, dei criteri di riferimento (definirle regole sarebbe eccessivo), il principio fondamentale è la creatività. Il gusto “soffre” la soggettività, e in quanto tale subisce l’influenza del singolo. I consigli che seguono vogliono essere semplicemente una buona base di partenza per chi è poco pratico di questi due mondi: seguirli diventa un modo per sperimentare, divertendosi. Dopodiché, è compito vostro personalizzare e fare vostra qualsiasi ricetta.

Abbinamento birra cibo: a ognuno il suo.

E’ questo il mantra per chi vuole offrire una cucina di qualità che impieghi birra artigianale. Una premessa: la birra può essere utilizzata non solo in abbinamento ai piatti, ma anche per la loro preparazione. In questo caso, non lasciatevi condizionare da chi obbliga a servire a tavola la stessa birra utilizzata per la preparazione del piatto. Dicono che in Belgio, patria delle birre a fermentazione spontanea, la Carbonade alla fiamminga (piatto tipico della tradizione, una sorta di spezzatino di carne) consumata con del Lambic, sia buona da leccarsi i baffi!

Parlare di abbinamento birra cibo rimanda giocoforza al vino. Soprattutto in un Paese dalla tradizione vitivinicola come il nostro, infatti, la tradizione suggerisce tipicamente, in abbinamento ad un buon piatto, un bel calice di vino. Vi farà piacere sapere, miei cari birramorati, che laddove il vino non può nulla, la birra è invece in grado di dare il meglio di sé, suggellando matrimonio con qualsivoglia pietanza. Basti pensare a piatti troppo dolci (gelati e cioccolato fondente ad alta percentuale di cacao, ad esempio), o al contrario troppo salati. La birra, benedetta bevanda poliedrica, ne esce sempre a testa alta. Sembra strano, ma è così.

La lista degli abbinamenti impossibili col vino non finisce qui: preparazioni con aceto, limone, verdure crude quali finocchi e carciofi…Mica poco! Se non ci fosse la birra, come abbinereste piatti che fanno impiego di questi ingredienti? Con acqua, per forza! Altra caratteristica essenziale della birra è la sua carbonazione, ovvero quella sensazione di frizzantezza che ripulisce la bocca durante il pasto, preparando ogni boccone come se fosse completamente nuovo, o quasi.

Abbinamento birra cibo: affinità e contrasto.

Abbiamo due possibilità: giocare per contrasto, smussando le reciproche spigolosità oppure scatenare scazzottate micidiali, oppure giocare per affinità, creando un effetto risonanza tra gli elementi comuni. Spazio alla vostra curiosità nello sperimentare le diverse possibili soluzioni. Personalmente preferisco il gioco offerto dal contrasto tra quello che mangio e quello che bevo, in quanto mi regala maggiori emozioni. In ambo i casi vale sempre lo stesso principio: bilanciare le componenti in gioco, al fine di ottenere la maggiore armonia possibile per il gusto.

Avete mai utilizzato birra artigianale in cucina? cosa ne è venuto fuori? quali le ricette più riuscite?

2 commenti

  1. Ciao, ho scoperto questo articolo a caso e devo dire che è stato molto piacevole leggerti.
    A me piace tantissimo cucinare con l’alcol, infatti scrivo (con un’amica) di cucina con alcol – se vuoi dare un’occhiata, benvenuto! – ed è sempre interessante leggere quello che dicono gli altri sul soggetto… Il fatto è che in Italia è una cosa un po’ sconosciuta confronto ad altri paesi.
    Io andavo matta per gli involtini di vitello alla birra di mia mamma. Recentemente ho provato a fare una vinaigrette con un indian pale ale ed era buonissima!
    Se hai qualche ricetta con la birra da suggerire, sarei lieta di citarti su spiritasty! 🙂
    A presto!

  2. Innanzitutto grazie per l’attenzione, Aurelie! 🙂
    Effettivamente, quello che dici è vero: dall’interno sembra tutto rose e fiori, ma la realtà è che la birra artigianale è – mi riferisco all’Italia – un fenomeno di nicchia,
    e ancora di più lo è il mondo degli abbinamenti birra cibo.
    Ma la voglia di sperimentare è tanta, e soprattutto la possibilità di inventare ricette assolutamente nuove è uno stimolo enorme.
    Nel frattempo, hai trovato un altro appassionato lettore =D

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Check Also

zundert-birra

Zundert birra: un’altra trappista in Olanda

Zundert birra è il secondo birrificio trappista di origine olandese. Zundert birra (si pronuncia ‘Zendert’) ...