birra formaggi parte due birramoriamoci

Formaggi-birra, che coppia! Parte due

Mangi formaggi e bevi birra artigianale? Sei nel posto giusto! Ho unito queste due passioni e ho creato un abbinamento superlativo.

Oggi riprendo l’articolo dedicato agli abbinamenti birra-formaggi. Pensavi ti lasciassi a bocca asciutta? Giammai! Quando si tratta di formaggi (e di birra) ogni occasione è buona per sperimentare, scoprire e apprendere cose nuove. La destinazione di questo viaggio esplorativo è ancora lontana ma alla luce dell’ultimo delizioso assaggio una cosa la posso già dire: birra e formaggi sono una coppia che spacca. Bando alle ciance. Dov’è che eravamo rimasti? Ah, sì: il Blue Stilton!

Com’è? Bé, è uguale al Gorgonzola.

O meglio è quasi uguale: aroma simile ma gusto meno intenso. Ho provato ad abbinarlo alla Jaipur IPA, birra di bandiera di Thornbridge. E’ andata alla grande. Mi avevano anticipato che questo abbinamento mi avrebbe lasciato imbalsamato ma sinceramente non immaginavo cotanta bontà. Il formaggio rende croccante la parte maltosa e “spalma” la nota di buccia d’arancia, facendola adagiare su un comodo tappeto di lipidi. Il formaggio, dal canto suo, ne beneficia per cremosità e note erbacee. Volendo trovare il pelo nell’uovo il Blue Stilton ha un’intensità leggermente superiore alla birra che la lascia leggermente indietro. Tuttavia, dopo un assaggio del genere, mi sento buono e sto zitto.

Possibile non si riesca a trovare un compagno alla sua altezza?

Provo allora con la bananosissima Otto (Doppelbock), la cui dolcezza potrebbe sposare la grassezza del formaggio in modi a me sconosciuti. Speranza vana: l’abbinamento non funziona. La birra accompagna il formaggio per un po’ ma poi lo lascia andare, lasciando che la bocca continui a essere pregna della sua abbondante untuosità.

Per recuperare mi gioco il tutto per tutto.

E’ l’ultimo tentativo e non posso sbagliare. Gli ingredienti, però, sono ostici. Ti lascio immaginare: Pecorino calabrese e birra inglese. Fa un po’ strano, non trovi? Il formaggio è a pasta dura, untuoso e dalla consistenza granulosa. Lo riconosceresti tra mille: note di stalla puzzolenti e intense, a metà tra sudore e cuoio. La birra in questione è nuovamente la Jaipur. Sembrava impossibile ma l’abbinamento è vincente. C’è persino un momento in cui birra e formaggio si fondono, consentendo a quest’ultimo di raggiungere di slancio l’apice della sua intensità.

Soddisfatto? Sì ma voglio esagerare.

La Otto è rimasta sola soletta. Provo ad abbinare anche lei al Pecorino. Ma sarà un buon partito con quelle sue note di banana, bubblegum e alcol? Bisogna assaggiare per saperlo. E l’assaggio va bene. Mentre con la Jaipur era la birra a esaltare le note forti e “caserecce” del formaggio, qui è il formaggio a potenziare le note alcoliche della birra. L’abbinamento funziona anche se personalmente, in una abbinamento tra birra e formaggi, vorrei che fosse la prima ad esaltare i secondi e non il contrario.

Risultato finale? Un bel pareggio e tutti a casa, sazi e felici. Ma non è finita qui: il saporito viaggio alla scoperta di birra a formaggi continua!

Anche tu vai pazzo per l’abbinamento tra birra e formaggi? quali hai provato? Consigliamene qualcuno!

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Check Also

zundert-birra

Zundert birra: un’altra trappista in Olanda

Zundert birra è il secondo birrificio trappista di origine olandese. Zundert birra (si pronuncia ‘Zendert’) ...