duchesse-de-bourgogne

Duchesse de Bourgogne Flemish Red Ale

Prodotta in Belgio dalla Brouwerij Verhaeghe, Duchesse de Bourgogne è una Flemish Red Ale. Lo stile è quello delle birre acide delle Fiandre Occidentali.

duchesse-de-bourgogne-birramoriamociPer descrivere questa birra, mi preme innanzitutto introdurre e chiarire il concetto di “birra speciale“, che a dire il vero, costituisce una tipologia abbastanza ampia e variegata, non particolarmente omogenea. Speciale, un termine pomposo e altisonante che lascia immaginare ad un qualcosa di vagamene straordinario…Ma cosa indica nella fattispecie l’acronimo che accompagna il nome della nostra amata bevanda?

La categoria infatti include in maniera più o meno ampia l’insieme di birre contraddistinte per caratteristiche organolettiche, titolo alcolometrico e, soprattutto, per il sistema di produzione impiegato, il quale si distingue in maniera sostanziale da quello comune. Essendo ancora a me ignota la magica e sublime arte dei mastri birrai, che accompagna la vita all’interno dei locali di mescita e delle cotte birrarie, devo prendere per buona tale definizione, e immaginare che vi sia veramente qualche elemento distintivo che contraddistingue la produzione di questa categoria di birre.

Questa breve introduzione per presentarvi la Duchesse de Bourgogne, birra ad alta fermentazione (Ale), prodotta in Belgio (precisamente nella zona delle Fiandre fiamminghe) dalla Verhaeghe brouwerij, presso il villaggio di Vichte. La brasseria nacque nel lontano 1500, mentre l’attuale gestione familiare risale ai recenti anni ’60.
Al di fuori delle caratteristiche più puramente organolettiche, e al di fuori di sommarie classificazioni in funzione di fattori estetici, il termine “speciale” viene utilizzato per contrassegnare questa birra proprio per via della metodologia di produzione impiegata. Rappresenta infatti il frutto di un sapiente e paziente lavoro di armonizzazione: si tratta di un blend (fusione) tra due birre, caratterizzate da un periodo differente di maturazione (una giovane di 8 mesi, l’altra di 18), lasciata successivamente riposare e caratterizzare all’interno di botti di rovere (alla stregua di un vino o di un liquore).
é la prima volta che mi imbatto in una birra di questo tipo (a parte un breve, ma intenso, assaggio di kriek, lambic alla ciliegia), e devo dire che ne sono uscito assolutamente stordito, non tanto per l’effetto della birra in sè, quanto per il prodigioso stupore che ha infuso nel mio animo.
Il nome costituisce memoria di un personaggio storico, Maria, duchessa di Borgogna, divenuta imperatrice del Sacro Romano Impero Germanico all’età di 20 anni . Nata nel 1457 a Bruxelles, morì drammaticamente nel 1482 a Bruges, a seguito di una rovinosa caduta da cavallo durante una battuta di caccia.
Provata a Napoli, presso il beershop/pub Babette, in condizioni non ottimali, è riuscita comunque a stupirmi con la sua esplosione di odori e sapori, che per fortuna sono stati prontamente annotati sul mio personale taccuino da viaggio.
Il colore è scuro, essenzialmente bruno, con riflessi rubino. Corpo profondo e opaco.
La schiuma è squisitamente morbida, dalla superficie sporca e spumosa. Bassa altezza, elevata persistenza, di un bel colore ocra.
L’aroma evidenzia innanzitutto un sentore liquoroso, che apre la strada ad un susseguirsi di profumi prevalentemente agrodolci: frutta (ciliegia), una nota acetata, affumicato, legno. Aroma piacevolmente complesso e armonioso, ben definito.
Il gusto si caratterizza per un corpo liscio ma particolarmente frizzantino. Scarsa la componente amarostica, che non si lascia tuttavia desiderare. Al suo posto fanno capolino alcuni dei sentori già percepiti al naso, quali la (ciliegia) e l’aceto, che contribuisce a creare un piacevole pizzicore palatale.

Duchesse de Bourgogne ha un’ottima beverinità, lontana dall’acquosità e con una componente alcolica magistralmente nascosta. Vivace e bella carbonata, chiude con un finale aspro, secco e ripulente. lasciando la bocca piacevolmente appagata. L’includo di diritto nell’elenco delle mie personali gateway beers.

Duchesse de Bourgogne, bottiglia da 33 cl. Titolo alcolometrico 6,2% vol. Scadenza 03/09/2014). Bicchiere consigliato: tulip, balloon.
Su RateBeer il pubblico mi è solidale, votando per un complessivo 97/100.
x

Check Also

wild-beer-yokai-sour-ale

Wild Beer Yokai Sour Ale Yuzu Umami

Wild Beer Yokai è una Sour Ale prodotta con alghe Kombu e Hijiki, Yuzu, sale ...