birre-di-natale

Birre di Natale: auguri dalle straniere

A Natale sono tutti più buoni, anche le birre di Natale. Ecco una carrellata di etichette loro dedicate.

Per celebrare degnamente l’arrivo delle festività sotto ogni albero dovrebbe trovarsi almeno una delle innumerevoli birre di Natale. Senza contare che si tratta di birre stagionali le quali, se consumate fuori periodo, perdono gran parte della loro carica, gustativa ma soprattutto emotiva.

Mi sono fatto coinvolgere anch’io, senza troppe resistenze, dal clima natalizio e, per augurarvi di trascorrere al meglio le prossime festività, ho pensato di farvi gli auguri regalandovi una rassegna di etichette birrarie tra le più colorate e divertenti, relative alle birre di Natale. Dato il loro numero, ho deciso di realizzare due articoli distinti, uno dedicato alle birre di natale internazionali, l’altro dedicato alle italiane. Partiamo proprio dal prime.

 Wychwood-Bah-Humbug-birre-di-natale

Un birrificio che abbiamo già avuto modo di conoscere in precedenza, parlando della Wychwood Hobgoblin. Già allora  avevo elogiato le etichette birrarie della Wychwood Brewing Company, disegnate e colorate. La loro bravura artistica si conferma con questa birra natalizia, chiamata Bah Humbug (Christmas Ale), l’espressione che l’avaro e insensibile Scrooge, protagonista dell’opera di Charles Dickens, Christmas Carol, usava contro il Natale.

WinterWarmer.birre-di-natale

Winter Warmer è il corrispondente anglosassone per birre di Natale, anche se in generale individua tutte le birre il cui elevato tenore alcolico offre un “naturale” rimedio contro i freddi invernali. Freddi che sono ben raffigurati nell’innevata etichetta di questa bottiglia della Rahr e Sons. Lo stile è più quello delle English Dark Ale, 8,5% abv, prodotta con malti 2 Row, Crystal 40, Cara Munich III, Chocolate e luppoli Magnum e East Kent Goldings.

tsjeeses-usa-edition-birre-di-natale

Bella, colorata, natalizia e…decisamente particolare. Si chiama Tsjeeses ed è prodotta dalla De Struise Brouwers. Si tratta di una Christmas Ale (in etichetta Belgian X-Mas Ale, in realtà una Belgian Strong Ale) da 10 gradi. Il nome si riferisce all’espressione di stupore con cui il birraio, di cui in etichetta la caricatura, mostrava di apprezzare questa birra.

smisje-kerst-Kerstbier-2004

Ancora più bella, forse la migliore tra tutte, l’etichetta natalizia dalla Smisje Brouwerij (o De Regenboog), le cui etichette, tra l’altro, meritano una menzione d’onore. Si chiama ‘t Smisje Kerst, che deriva da Kerstbier, ovvero birra natalizia in lingua belga. Ben 11 i gradi alcolici.

naylors-santas-dark-side-label

 

E se pensate che il Natale sia la festa in cui tutti diventano più buoni, cascate male! La Naylor’s Brewery dedica la propria etichetta ad un babbo Natale in versione decisamente cattiva. Si chiama infatti Santa’s Dark Side, e viene descritta come “the peak of perfection“. Sarà veramente così? Nel frattempo ne apprezziamo la grafica!

Millevertus-Brew-La-Douce-Vertus

Douce Vertus, bière de Noel (altra espressione belga), è la birra natalizia del birrificio Millevertus. Etichetta colorata e, soprattutto, ammiccante, vista la suadente signorina raffigurata, con tanto di vestito a tema.

working krampus bottle

Krampus, la birra natalizia della Southern Tier Brewing Company, è la Imperial Helles Lager (o Imperial Pilsner) dedicata all’omonimo personaggio, versione “cattiva” di Babbo Natale. Si favella che mentre Babbo Natale è impegnato a consegnare doni ai bambini buoni, Krampus sia contemporaneamente dedito a punire quelli cattivi con l’impiego di bastoni e catene. 9 gradi alcolici, “capaci di riscaldare i cuori più oscuri“.

kerstbier-special-ale

Torniamo ad una versione natalizia decisamente più confortante con la Kerstbier, Hillegoms special bier, colorata e divertente birra di Natale della Huisbrouwerij Klein Duimpje. Dedicata agli amanti della neve e, in particolare, delle cadute libere in sella al proprio bob. Alzi la mano chi non si è mai lanciato a razzo su uno di essi!

KERSTBIER F

Stesso nome, diverso birrificio. Questa è la volta della Scholden Brouwerij, che produce questa birra di Natale da 9,5% abv. L’etichetta dimostra come il suo consumo sia perfettamente in grado di offrire un caldo ristoro dal gelo invernale.

flying-dog-k9-cruiser-winter-ale-21352288

Vecchia conoscenza, la Flying Dog. Ve ne ho parlato in precedenza, raccontandone la storia e le particolari etichette birrarie. La tradizione è confermata dalla loro birra natalizia: si chiama K-9 Cruiser (Cut the leash), una Winter Ale la cui ricetta varia di anno in anno.

firepit-winter-warmer

Altra etichetta perfettamente natalizia, calda e rincuorante, la Fire Pit della Great Dane. L’immagine è quella di un grande falò, la birra è un complesso Barley Wine da 9,1% abv, perfetto in abbinamento ai dolci tipici della tradizione natalizia.

dark-horse-4-elf

Non poteva mancare, in mezzo a gnomi e folletti, la tribù degli aiutanti di babbo natale, gli elfi. A loro è dedicata l’etichetta della Dark Horse: si chiama 4 Elf, ed è una Winter Warmer da 8,75% abv speziatissima, con noce moscata, chiodi di garofano, pimento e “altri aromi delle festività“.

balthazar alvinne

Dedicata invece all’epifania, in particolare alla consegna dei doni al Gesù bambino da parte dei tre Re Magi, Gasparre, Melchiorre e, appunto, Baldassarre (Balthazar). Birra da 9% abv della Picobrouwerij Alvinne, prodotta con l’impiego di zenzero, cardamomo e coriandolo.

Christmas Ale

Siamo alla fine di questo viaggio birrario. Adesso rilassatevi, sedetevi in poltrona, sorseggiando una birra in compagnia di parenti e amici. Sembra essere questo il consiglio della Great Lakes Brewing Company, che con questa Christmas Ale speziata con cannella e zenzero offre la sua versione di birra natalizia.

andy-madden-christmas-ale-birre-di-natale

E torniamo per un istante piccini al ricordo di Babbo Natale, in sella alla slitta trainata dalle sue renne, che vola in alto nel cielo notturno per consegnare regali a tutti i bimbi del mondo. Per quest’anno, speriamo che siano anche…birrari! 😀 Nella seconda parte le italiane, nel frattempo auguri di buone feste a tutti!

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Check Also

brasserie sainte helene etichette

Sainte Helene Brasserie: la birra è donna

La Brasserie Sainte Helene elogia la bellezza femminile. Ricordo bene il primo incontro con la Brasserie ...